Forum a Napoli sul futuro della logistica

Il futuro è logistico, sostenibilità e conoscenza per gestire il cambiamento. Domani  al Complesso Monumentale di Santa Chiara alle 9,00 si terrà la giornata di studio promossa dall’Iriss-Cnr e dall’Ailog Napoli - Nell'attuale contesto competitivo, la gestione della logistica è diventata sempre più complessa e ad elevata intensità di conoscenza. La globalizzazione delle attività logistiche e di trasporto, lo sviluppo di partnership collaborative tra gli attori della supply chain e la digitalizzazione dei processi logistici sono solo alcune delle tendenze che sottolineano il ruolo della conoscenza e del fattore umano quali risorse strategiche a supporto della logistica del futuro. Allo stesso tempo, la necessità di ridurre l'impatto negativo sull'ambiente è diventata una priorità significativa per le aziende che operano nella supply chain. Poiché

Diritto al trasporto dei disabili, presidio di Federconsumatori al Tribunale di Napoli

Stornaiuolo "E’ inaccettabile che venga così palesemente discriminata un’intera categoria di cittadini" Napoli - Federconsumatori Campania insieme con l’Associazione “l’Isola che non isola” di Procida organizza per il giorno 17 luglio alle ore 10,30 un presidio dinanzi al Tribunale civile di Napoli a sostegno dell’azione presentata contro Caremar S.p.a. al fine di ottenere l’adeguamento della flotta Caremar ai requisiti previsti dalla normativa nazionale ed europea in tema di eliminazione delle barriere architettoniche sulle navi. Il giorno 17 luglio, dinanzi al Giudice della XIII Sezione Civile del Tribunale di Napoli, dottoressa Silvana Sica, si terrà difatti l’udienza di discussione del ricorso. Il giudizio è stato presentato vista la necessità, per le persone con disabilità che siano utenti del servizio offerto da Caremar, di dover

Anm, de Magistris ai sindacati: “Tempi strettissimi per salvare il trasporto e l’occupazione”

Il primo cittadino ha convocato i sindacati per discutere della grave crisi dell’Anm, la municipalizzata del trasporto pubblico locale del Comune di Napoli Napoli, 17 novembre – “Durante l’incontro tenuto con i sette sindacati rappresentativi del trasporto in Anm è stata comunicata la volontà del sindaco di Napoli di avere un contatto diretto con i sindacati per affrontare la grave crisi che sta attraversando Anm, la più grande azienda del trasporto pubblico locale del Mezzogiorno”. È quanto si legge in una nota del Comune di Napoli. “L'iniziativa del primo cittadino – continua – parte dalla consapevolezza dei tempi strettissimi a disposizione per salvare il trasporto e l'occupazione e della necessità di confermare l'impegno di tutte le parti nella ricerca delle soluzioni. Infatti,

Accordo con i sindacati per il salvataggio di Anm, de Magistris: “C’è enorme soddisfazione”

Il sindaco ha sottolineato che “Napoli, nonostante l'assedio normativo e finanziario, continua a essere l'unica grande città a non aver messo sul mercato l'azienda pubblica” Napoli, 21 ottobre – “C'è enorme soddisfazione, perché c'è un lavoro durissimo dietro e ci sono grandi responsabilità che ci siamo assunti. Esprimo gratitudine a chi ha lavorato a questo accordo”. Lo ha detto il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, commentando la firma del protocollo tra Comune e sindacati per il piano di salvataggio dell'Anm, la municipalizzata comunale del trasporto pubblico (vai all'articolo). Il sindaco ha sottolineato che “Napoli, nonostante l'assedio normativo e finanziario, continua a essere l'unica grande città a non aver messo sul mercato l'azienda pubblica”. “Con questo accordo non c'è solo una sopravvivenza

Anm, c’è l’ipotesi di accordo con i sindacati per il salvataggio dell’azienda

L’accordo è stato sottoscritto al termine di una lunga riunione durata fino a tarda notte. Tra le misure previste dal piano c’è il potenziamento dell’offerta di trasporto pubblico, con il prolungamento dell’orario di apertura della metropolitana linea 1 e delle funicolari Centrale e di Chiaia Napoli, 20 ottobre - È stato sottoscritto con riserva, al termine di una lunga riunione durata fino a tarda notte, l’accordo tra Comune di Napoli e sindacati per il piano di salvataggio dell'Anm, l’azienda del trasporto pubblico locale. Nei  prossimi giorni i sindacati indirranno delle assemblee tra i lavoratori, per poi eventualmente arrivare allo scioglimento della riserva. Se questo non dovesse avvenire, l’azienda potrebbe essere messa in liquidazione. Alla riunione hanno partecipato il capo di gabinetto Attilio Auricchio,

Anm, il terzo giorno di trattative si conclude con un nulla di fatto

Manca l'intesa tra Comune di Napoli e sindacati sul piano di salvataggio dell'Anm, l'azienda del trasporto pubblico locale Napoli, 12 ottobre – Anche il terzo giorno di trattative, tra Comune di Napoli e sindacati sul piano di salvataggio dell'Anm, si è concluso con un nulla di fatto: manca, infatti, la firma del Protocollo necessario alla ricapitalizzazione dell'azienda di trasporto pubblico locale (vai all'articolo). Ma il tempo stringe, perché se non si arrivasse alla firma entro fine mese, precisamente entro il 29 ottobre, come dichiarato dal sindaco de Magistris ai microfoni del quotidiano La Repubblica, “c'è il rischio concreto che si portino i libri in tribunale”. Il primo cittadino nei giorni scorsi si era detto “fiducioso”, mentre l'assessore al Bilancio Enrico Panini, dopo

Anm, ancora una fumata nera per l’accordo con i sindacati

Non c'è ancora l'intesa tra Comune e sindacati, ma sindaco e assessore al Bilancio sono fiduciosi si possa arrivare alla firma del Protocollo necessaria per patrimonializzare l'Azienda Napoletana Mobilità Napoli, 10 ottobre – Non c'è l'intesa tra Comune di Napoli e sindacati sul salvataggio di Anm: dopo l'incontro di giovedì scorso, nella serata di ieri è arrivata un'altra fumata nera. La firma del protocollo (vai all'articolo) tra Comune e sindacati è necessaria per dare il via alla patrimonializzazione dell'Azienda Napoletana Mobilità, la municipalizzata comunale del trasporto pubblico locale. “Avremmo preferito altro, ma non drammatizziamo la mancata sottoscrizione del Protocollo d’Intesa con i Sindacati di Anm che avrebbe dovuto consentirci di definire un quadro ampio di iniziative condivise per mettere in sicurezza l’Azienda”,

Anm, De Luca sul Comune di Napoli: “Per il trasporto pubblico prevede zero euro. Sconvolgente”

Il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, ha parlato della situazione “drammatica” dell'Anm, la municipalizzata del trasporto pubblico del Comune di Napoli, a margine di una conferenza stampa a Salerno Napoli, 7 ottobre – “L'Anm rimane un problema drammatico e irrisolvibile finché il Comune di Napoli non deciderà di finanziare il trasporto che l'Anm fa sulla città di Napoli”. A dirlo il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, a margine di una conferenza stampa sugli investimenti nel Salernitano. “Il Comune di Napoli è oggi l'unico al mondo che per il trasporto pubblico locale prevede nel suo bilancio zero euro. È qualcosa di sconvolgente”, ha aggiunto De Luca, spiegando come sia “evidente che in queste condizioni parlare di rilancio dell'azienda Anm diventa

Anm, de Magistris: “Non mi accontento di evitare il tracollo”

Il sindaco: “Serve collaborazione tra Istituzioni e non ho dubbi che Governo e Regione Campania faranno la loro parte” Napoli, 3 ottobre – “Non mi interessa solo impedire il tracollo dell'azienda. Il mio obiettivo è salvarla, garantire tutti i diritti dei lavoratori e offrire finalmente un servizio efficiente ai cittadini”. Lo ha affermato il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, parlando dell'Anm (Azienda Napoletana Mobilità) all'indomani dello sciopero dei lavoratori dell'azienda stessa (vai all'articolo). “Serve la leale collaborazione di tutte le Istituzioni che doverosamente si devono interessare al tema – ha sottolineato il sindaco –. Non ho dubbi che Governo e Regione Campania faranno la loro parte perché le Istituzioni devono stare dalla parte dei cittadini”. “Finora – ha proseguito de Magistris

#VentiRighe – Trasporti out, sciopero “selvaggio”

Il diritto di scioperare è inalienabile. Punto. Ma punto con riserva Il Parlamento italiano, in buona compagnia di altri Paesi del mondo, prova a darsi una legge elettorale e tra i commi condivisi quasi all’unanimità il progetto fissa al cinque percento la soglia minima di consensi perché un partito sieda a Palazzo Madama e Montecitorio. La voce discorde è di Angelino Alfano che titolare di valori ancora più bassi, sfrutta da anni il ruolo di “ago della bilancia” nelle maggioranze altrimenti zoppe del centrosinistra. L’ultima sortita del suo mini partito è il “no” al sacrosanto diritto di cittadinanza ai migranti nati in Italia. Anche se improprio, il confronto tra le bizze di Alfano e lo sciopero dei trasporti, che ha paralizzato

Proteste alla stazione Montesanto, bloccati i pullman dell’area flegrea, Cumana e Circumflegrea

Ennesima mattinata d’inferno per i pendolari flegrei, che da questa mattina hanno riscontrato non pochi disagi. Dall’alba, infatti, una protesta dei lavoratori ha bloccato l’uscita in servizio degli autobus del deposito di Agnano, causando la totale assenza dei mezzi su gomma delle linee flegree. Fermati anche i treni della stazione di Montesanto Napoli, 28 settembre - Una protesta è stata inscenata da alcune persone, estranee all'azienda, lungo i binari delle ferrovie Cumana e Circumflegrea, nella stazione di Montesanto, a Napoli. Notevoli i disagi per i pendolari che dovevo raggiungere il centro cittadino. Sul posto sono intervenuti polizia e funzionari dell'Eav. Al momento non è possibile sapere quando potrà essere ripreso il servizio. In stand-by anche i pullman della zona flegrea per