Writers in azione e la Metro Linea1 si blocca

Blocco 2 ore, poi ripresa circolazione. Ok anche Funicolare Chiaia Nuovi problemi nel trasporto pubblico a Napoli: un raid vandalico stamane ad un treno in servizio sulla rete della Linea 1 metropolitana ha provocato uno stop alla circolazione e disagi. Alle 6.25 un treno in arrivo nella stazione Frullone (il quarto in uscita) è stato "assaltato - fa sapere l'Anm - da una quindicina di persone che hanno vandalizzato i vagoni con bombolette di vernice spray dopo aver prima oscurato le telecamere di banchina". La centrale operativa ha chiesto l'intervento delle forze dell'ordine mentre i writer sono fuggiti lungo la linea verso Colli Aminei determinando l'interruzione del servizio con una nuova richiesta di intervento al 113. Le forze dell'ordine hanno poi rilasciato

Consegnati i primi 150 bus nuovi per il trasporto locale

De Luca: saranno 1000 in 2020, in Campania mezzi migliori d'Italia "Consegniamo stamattina 150 autobus nuovi acquistati dalla Regione, che daremo in gestione alle aziende di trasporto pubblico su tutto il territorio regionale, da Eav ad Air a Busitalia e altre aziende soprattutto del territorio napoletano, in modo particolare a Ctp". Così il presidente Vincenzo De Luca presentando la prima tranche della fornitura. I veicoli sono stati prodotti da Industria Italiana Autobus, Socom e Iveco e fanno parte "dell'acquisto di mille bus - ha spiegato il presidente della Commissione trasporti Luca Cascone - per 230 milioni di investimento. Si tratta anche di bus attenti all'ambiente". Come i 35 'pollicino' che hanno emissioni bassissime. "Cercheremo - ha aggiunto De Luca - di fare un

Circumvesuviana ferma di domenica, la rabbia dei pendolari

Migliaia di viaggiatori della linea Napoli-Pompei-Poggiomarino sono stati lasciati a piedi Napoli, 30 giugno - La 'rivoluzione' annunciata la scorsa settimana continua a fare 'vittime' tra i pendolari della Circumvesuviana. Anche oggi, infatti, nonostante per domenica scorsa fosse stato messo su carta che si sarebbe trattato di un esperimento unico, migliaia di viaggiatori della linea Napoli-Pompei-Poggiomarino sono stati lasciati a piedi. La linea, infatti, è stata quasi del tutto cancellata. Solo tre le corse garantite in mattinata - e dalle 8 in poi il 'deserto' - e altrettante in serata. Un buco di oltre 11 ore con l'insoddisfacente tentativo di colmare una parte dei collegamenti con un servizio sostitutivo di bus. Impossibile per tanti - tra i quali molti abbonati che si

Navette Eav in soccorso di turisti: stop alle corse di Anm per metro e funicolari a Pasqua, i bus osserveranno pausa pomeridiana

"EAV mantiene in funzione le sue linee ferro e gomma il giorno di Pasqua e quello di Pasquetta", ad annunciarlo il presidente De Luca in un post su Facebook "EAV mantiene in funzione le sue linee ferro e gomma il giorno di Pasqua e quello di Pasquetta. Il giorno di Pasquetta riapre anche la funivia del Faito. Ho chiesto al Presidente di EAV di verificare con il Comune di Napoli la possibilità, se necessario, di attivare delle navette a Napoli anche nel pomeriggio di Pasqua, come già è avvenuto a Capodanno, per venire incontro alle difficoltà di ANM, in uno spirito di collaborazione e per non lasciare disorientati i numerosi turisti presenti in città". Questo il post del presidente della Regione Campania

Anm, Nicola Pascale è il nuovo amministratore unico

Pascale, fino ad oggi capo staff dell’Assessorato alla Mobilità del Comune di Napoli, è il nome scelto dal sindaco de Magistris come successore del dimissionario Ciro Maglione Il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, ha nominato Nicola Pascale nuovo amministratore unico di Anm, azienda cittadina del trasporto pubblico. L’attuale capo staff dell’Assessorato alla Mobilità, dunque, è il successore del dimissionario Ciro Maglione (vai all’articolo). Pascale è laureato in Ingegneria Civile all’Università degli Studi di Napoli. Dopo aver trascorso un periodo di studi a Parigi presso l’Université de la Sorbonne Nouvelle, si legge in una nota del Comune, Pascale si è specializzato con una borsa di studio post lauream dell’Università degli Studi di Napoli nella predisposizione, sviluppo e utilizzo di modelli per la

Dimissioni del manager di Anm, de Magistris: “Ora si apre una fase nuova”

Il sindaco ha parlato del futuro dell'azienda del trasporto pubblico a Napoli all'indomani delle dimissioni rassegnate dall'amministratore unico Ciro Maglione Napoli, 9 marzo – Con le dimissioni dell'amministratore unico Ciro Maglione (vai all'articolo), per Anm, azienda del trasporto pubblico a Napoli, “si apre una fase nuova”. È quanto sostiene il sindaco Luigi de Magistris, che spiega: “Siamo in concordato preventivo, in una fase delicata. Maglione è un avvocato, un giurista, ha svolto un lavoro utile nella prima fase in cui serviva più un aspetto giuridico formale di diritto. Oggi c'è bisogno della fase del piano industriale, di entrare in una fase che porti non solo alla sopravvivenza formale di Anm ma al suo rilancio definitivo. Metteremo in campo una squadra che,

Napoli: bus, metro e funicolari fermi per la notte di Capodanno. In soccorso i mezzi di Eav e Ctp, ecco le linee previste

Le ordinanze viabilità e trasporto pubblico per la notte di capodanno a Napoli Napoli, 30 dicembre - L'Anm cercava volontari per la notte di capodanno ma l'appello dell'azienda è caduto nel vuoto. I lavoratori hanno detto no al servizio notturno pagato solo con lo straordinario e nessun altro incentivo. L'incontro in prefettura, con il sindaco de Magistris e le rappresentanze sindacali non ha prodotto l'auspicata fumata bianca. Bus fermi così come la linea 1 della metropolitana e le funicolari per la notte di capodanno. Una situazione tanto drammatica da far dire a Mario Calabrese assessore alle infrastrutture e ai trasporti, è "un segnale molto negativo verso la città, verso i napoletani e verso la marea di turisti" che invadono pacificamente le strade

De Luca su Eav: “Deve diventare la prima azienda di trasporto pubblico in Italia”

Il governatore ha parlato dell'azienda di trasporto pubblico in occasione dell'inizio dei lavori di bonifica dell'officina-deposito di Ponticelli Napoli, 4 dicembre – “Sull'Eav abbiamo fatto un miracolo riprendendo in mano l'azienda da come era combinata. Diamo una svolta radicale, a partire dalla Circumvesuviana, perché l' Eav deve diventare la prima azienda di trasporto pubblico in Italia”. Lo ha detto il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, in occasione dell'inizio dei lavori di bonifica dell'officina-deposito Eav di Ponticelli. Per quanto riguarda i problemi di bilancio che hanno colpito l'azienda, De Luca ha spiegato: “Abbiamo fatto la nostra parte risolvendo i problemi di bilancio e riaprendo i cantieri nelle stazioni bloccati da anni. Ma anche i lavoratori hanno fatto la loro parte,

Anm, de Magistris ai sindacati: “Tempi strettissimi per salvare il trasporto e l’occupazione”

Il primo cittadino ha convocato i sindacati per discutere della grave crisi dell’Anm, la municipalizzata del trasporto pubblico locale del Comune di Napoli Napoli, 17 novembre – “Durante l’incontro tenuto con i sette sindacati rappresentativi del trasporto in Anm è stata comunicata la volontà del sindaco di Napoli di avere un contatto diretto con i sindacati per affrontare la grave crisi che sta attraversando Anm, la più grande azienda del trasporto pubblico locale del Mezzogiorno”. È quanto si legge in una nota del Comune di Napoli. “L'iniziativa del primo cittadino – continua – parte dalla consapevolezza dei tempi strettissimi a disposizione per salvare il trasporto e l'occupazione e della necessità di confermare l'impegno di tutte le parti nella ricerca delle soluzioni. Infatti,

Accordo con i sindacati per il salvataggio di Anm, de Magistris: “C’è enorme soddisfazione”

Il sindaco ha sottolineato che “Napoli, nonostante l'assedio normativo e finanziario, continua a essere l'unica grande città a non aver messo sul mercato l'azienda pubblica” Napoli, 21 ottobre – “C'è enorme soddisfazione, perché c'è un lavoro durissimo dietro e ci sono grandi responsabilità che ci siamo assunti. Esprimo gratitudine a chi ha lavorato a questo accordo”. Lo ha detto il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, commentando la firma del protocollo tra Comune e sindacati per il piano di salvataggio dell'Anm, la municipalizzata comunale del trasporto pubblico (vai all'articolo). Il sindaco ha sottolineato che “Napoli, nonostante l'assedio normativo e finanziario, continua a essere l'unica grande città a non aver messo sul mercato l'azienda pubblica”. “Con questo accordo non c'è solo una sopravvivenza

Anm, c’è l’ipotesi di accordo con i sindacati per il salvataggio dell’azienda

L’accordo è stato sottoscritto al termine di una lunga riunione durata fino a tarda notte. Tra le misure previste dal piano c’è il potenziamento dell’offerta di trasporto pubblico, con il prolungamento dell’orario di apertura della metropolitana linea 1 e delle funicolari Centrale e di Chiaia Napoli, 20 ottobre - È stato sottoscritto con riserva, al termine di una lunga riunione durata fino a tarda notte, l’accordo tra Comune di Napoli e sindacati per il piano di salvataggio dell'Anm, l’azienda del trasporto pubblico locale. Nei  prossimi giorni i sindacati indirranno delle assemblee tra i lavoratori, per poi eventualmente arrivare allo scioglimento della riserva. Se questo non dovesse avvenire, l’azienda potrebbe essere messa in liquidazione. Alla riunione hanno partecipato il capo di gabinetto Attilio Auricchio,

Anm, vertice a Palazzo Santa Lucia tra De Luca e de Magistris

Il governatore: “Confermiamo disponibilità a dare una mano”. De Magistris: “Confronto molto utile” Napoli, 13 ottobre – “Confermiamo la disponibilità a dare una mano, per quanto nelle nostre competenze, perché siano salvaguardati i livelli occupazionali e si eviti un esito pesante per la città e il territorio provinciale servito dall'Anm”. Così in una nota il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, al termine del vertice su Anm (municipalizzata dei trasporto pubblico del Comune di Napoli, ndr) con il sindaco di Napoli Luigi de Magistris, tenutosi quest'oggi nella sede regionale di Palazzo Santa Lucia. “Riconfermiamo – prosegue la nota – l'impegno di un aiuto prioritario all'Anm per i prepensionamenti. Prioritario anche rispetto ad aziende regionali. Confermiamo l'impegno a mantenere, nonostante i tagli

Anm, il terzo giorno di trattative si conclude con un nulla di fatto

Manca l'intesa tra Comune di Napoli e sindacati sul piano di salvataggio dell'Anm, l'azienda del trasporto pubblico locale Napoli, 12 ottobre – Anche il terzo giorno di trattative, tra Comune di Napoli e sindacati sul piano di salvataggio dell'Anm, si è concluso con un nulla di fatto: manca, infatti, la firma del Protocollo necessario alla ricapitalizzazione dell'azienda di trasporto pubblico locale (vai all'articolo). Ma il tempo stringe, perché se non si arrivasse alla firma entro fine mese, precisamente entro il 29 ottobre, come dichiarato dal sindaco de Magistris ai microfoni del quotidiano La Repubblica, “c'è il rischio concreto che si portino i libri in tribunale”. Il primo cittadino nei giorni scorsi si era detto “fiducioso”, mentre l'assessore al Bilancio Enrico Panini, dopo

Anm, ancora una fumata nera per l’accordo con i sindacati

Non c'è ancora l'intesa tra Comune e sindacati, ma sindaco e assessore al Bilancio sono fiduciosi si possa arrivare alla firma del Protocollo necessaria per patrimonializzare l'Azienda Napoletana Mobilità Napoli, 10 ottobre – Non c'è l'intesa tra Comune di Napoli e sindacati sul salvataggio di Anm: dopo l'incontro di giovedì scorso, nella serata di ieri è arrivata un'altra fumata nera. La firma del protocollo (vai all'articolo) tra Comune e sindacati è necessaria per dare il via alla patrimonializzazione dell'Azienda Napoletana Mobilità, la municipalizzata comunale del trasporto pubblico locale. “Avremmo preferito altro, ma non drammatizziamo la mancata sottoscrizione del Protocollo d’Intesa con i Sindacati di Anm che avrebbe dovuto consentirci di definire un quadro ampio di iniziative condivise per mettere in sicurezza l’Azienda”,