De Luca tenta di arginare l’esodo verso il Sud

Controlli straordinari sono in corso alla stazione ferroviaria di Napoli Centrale Il governatore della Campania Vincenzo De Luca ha avuto questa mattina un colloquio con il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, "al quale - si legge in una nota dell'Unità di crisi della Regione - è stata sollecitata l'adozione di misure drastiche per bloccare il prevedibile flusso di cittadini di ritorno al Sud e in Campania per la chiusura di attività produttive". "Il premier Conte - conclude la nota - ha rassicurato De Luca: il Governo sta affrontando questa problematica per le decisioni di merito".​ Controlli straordinari sono in corso alla stazione ferroviaria di Napoli Centrale sui passeggeri in arrivo dal Nord. Tre, in particolare, i convogli all'attenzione degli agenti di polizia

De Luca, isolamento per chi proviene dalla zona rossa

A Salerno avviati controlli su bus e treni. Identificati i passeggeri Napoli, 8 marzo - Obbligo di isolamento domiciliare per le persone rientrate in Campania dalla zona rossa definita nel decreto del Presidente del Consiglio. Lo prevede un'ordinanza firmata dal presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca. Dovranno "mantenere lo stato di isolamento fiduciario per 14 giorni dall'arrivo con divieto di contatti sociali". Ed osservare "il divieto di spostamenti e viaggi", rimanendo raggiungibili "per ogni eventuale attività di sorveglianza". "E' stato attivato un servizio di presidio all'arrivo di bus e treni provenienti dalla zona rossa. Tutti i passeggeri sono sottoposti ad identificazione, controlli sanitari e quarantena obbligatoria". Lo comunica il sindaco di Salerno Enzo Napoli precisando che la disposizione è stata presa

40 treni nuovi per la Circumvesuviana di Napoli, grazie alla Bei

Accordo tra l’Ente autonomo del Volturno (Eav) e la Banca europea degli investimenti Arriveranno 40 treni elettrici nuovi per le linee ferroviarie di Napoli e provincia, la cosiddetta Circumvesuviana. L’operazione è un accordo tra l’Ente autonomo del Volturno (Eav), con la Banca europea degli investimenti. La Bei promuove lo sviluppo ferroviario campano, attraverso un finanziamento di 68 milioni di euro. l'investimento di Eav ha un valore complessivo di circa 220 milioni e permetterà finalmente la sostituzione di treni al termine del loro ciclo di vita. Certamente, l'arrivo di nuovi treni aiuterà ad attenuare il traffico e a ridurre l'inquinamento. Eav inoltre, potrà soddisfare i requisiti in materia di sicurezza, efficienza operativa ed energetica.

Sciopero dei trasporti, fermi metro 1 e funicolare

Pressoché regolare a Napoli città il servizio urbano dell'Anm con i bus Napoli, 24 luglio - Disagi a macchia di leopardo a Napoli e in Campania a causa dello sciopero nazionale dei trasporti proclamato oggi dai sindacati Cgil, Cisl, Uil, Ugl, Faisa Cisal. Nel capoluogo partenopeo si sono fermate la linea 1 della metropolitana - molto gettonata dai turisti - e la funicolare di Chiaia i cui lavoratori hanno aderito allo sciopero nazionale di 4 ore (dalle 9 alle 13) del trasporto pubblico locale. Pressoché regolare a Napoli città il servizio urbano dell'Anm con i bus che - salvo qualche eccezione - circolano regolarmente. Funzionano a pieno regime anche la funicolare Centrale e la funicolare di Montesanto. Minimi i disagi per quanto

Incendio alla stazione di Rovezzano, caos e disagi anche a Napoli

Presi d'assalto i treni regionali per lo stop all'Alta Velocità per Roma Napoli, 22 luglio - Disagi si sono registrati anche alla stazione centrale di Napoli in seguito all'incendio che si è verificato nei pressi della stazione di Rovezzano, sulla linea Roma - Firenze. Il ritardo, in partenza, di alcuni treni dell'Alta Velocità ha causato disagi soprattutto ai numerosi pendolari che quotidianamente, soprattutto nelle prime ore della giornata, di spostano da Napoli a Roma, per raggiungere i posti di lavoro. Presi d'assalto i treni regionali (con tempi percorrenza superiori) che collegano Napoli con la capitale che però viaggiano lungo la linea Napoli-Roma, via Formia. Tantissimi anche i turisti in stazione in attesa di raggiungere le città del centro e del nord Italia.

Cura del ferro per il porto di Napoli, firmato protocollo d’intesa con le FS

Nasce un gruppo di lavoro congiunto per delineare interventi e un nuovo collegamento con infrastruttura nazionale Firmato a Roma da Maurizio Gentile, Amministratore Delegato di Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane), e Pietro Spirito, Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Tirreno Centrale, il protocollo d’intesa per il potenziamento infrastrutturale del porto di Napoli. L’accordo istituisce un gruppo di lavoro congiunto che nei prossimi sette mesi individuerà gli interventi di sviluppo infrastrutturale necessari al collegamento dello scalo marittimo partenopeo con la rete ferroviaria nazionale. In particolare il gruppo di lavoro approfondirà la soluzione progettuale che prevede la realizzazione di una nuova stazione e terminal ferroviario con modulo di 750 metri, in prossimità dell’attuale impianto di Napoli San Giovanni Barra. Il gruppo di lavoro completerà

Trasporti, l’annuncio di De Luca: “Pronto piano di investimenti da 6 miliardi di euro”

Il piano di investimenti prevede l'acquisto di 510 nuovi autobus e 40 treni Napoli, 17 gennaio – “Abbiamo cambiato il volto del trasporto locale attraverso uno sforzo gigantesco in termini di investimenti, realizzazione di opere e impegno finanziario”. Lo ha detto il presidente della Regione Campana, Vincenzo De Luca, durante una conferenza stampa a Palazzo Santa Lucia. Il governatore ha annunciato un piano di investimenti da 6 miliardi di euro, con il quale saranno acquistati 510 nuovi autobus e 40 treni. “Dopo aver ripristinato i conti delle passate gestioni – ha affermato – proponiamo ora un importante piano di investimento per 6 miliardi di euro che riguarda i servizi, i mezzi e la gestione. Un piano che prevede, tra l'altro, 510

Metro linea 6, l’assessore ai Trasporti Mario Calabrese: “Le gallerie sono commisurate alla larghezza dei treni”

L'assessore alle Infrastrutture e ai Trasporti del Comune di Napoli, Mario Calabrese, smonta le polemiche riguardanti la larghezza dei treni, oggetto di prossime forniture, che secondo alcuni non potrebbero essere calati sui binari della linea 6 della Metropolitana di Napoli, essendo il pozzo per l'entrata dei vagoni troppo piccolo Napoli, 9 gennaio – Secondo quanto riportato da diversi quotidiani, locali e nazionali, ci sarebbe un problema tecnico che impedirebbe la messa in esercizio dei nuovi treni previsti per la linea 6 della Metropolitana di Napoli. I vagoni dei nuovi treni, peraltro non ancora in costruzione, saranno larghi 39 metri e dovrebbero passare in un pozzo che di metri ne misura 27. L'assessore alle Infrastrutture e ai Trasporti del Comune di Napoli,

“Avellino-Rocchetta. Un treno dal passato al futuro”, giornata di studi al museo di Pietrarsa

L’iniziativa si terrà a Napoli venerdì 17 novembre dalle ore 9.30 alle 18.30 Napoli, 15 novembre - La Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio di Salerno e Avellino, diretta da Francesca Casule, comunica che venerdì 17 novembre, presso il Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa (Napoli), si terrà la giornata di studi e la mostra “Avellino-Rocchetta. Un treno dal passato al futuro”, patrocinata dalla Fondazione FS Italiane, dal Consiglio Regionale della Campania, dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e dal Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi di Napoli Federico II. Realizzata tra il 1888 e il 1895 come una delle prime ferrovie secondarie, che collegava il territorio interno di tre regioni (Campania, Basilicata e Puglia), la Avellino-Rocchetta è

Stop ai treni della tratta Napoli-Salerno: Sinistra Italiana invita alla mobilitazione

A distanza di un anno, per la seconda volta la Linea storica ferroviaria Napoli – Salerno sarà nuovamente chiusa In una nota, il coordinamento regionale di Sinistra Italiana nell'esprimere vicinanza ai pendolari, fa appello agli amministratori dell’Agro di mobilitarsi insieme per porre rimedio alla delicata situazione. "La tratta ferrata, già oggetto di chiusura nei mesi invernali del 2017, sarà chiusa per un tempo indeterminato per svolgere ulteriori lavori, i quali provocheranno danni ai migliaia di pendolari che ogni giorno utilizzano il trasporto ferroviario per giungere sul luogo di lavoro. Con un disagio non solo per gli stessi, ma per tutto il territorio dell’Agro Nocerino – Sarnese, la previsione è che venga utilizzato come strumento sostitutivo al treno, il trasporto su gommato, più

Stazione Tav di Afragola alla sua quinta inaugurazione, tra campi coltivati ed erbacce

La stazione, che permetterà di raggiungere Napoli nel giro di una ventina di minuti, è stata inaugurata alla presenza del presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, del ministro delle Infrastrutture, Graziano Delrio,  del governatore della Campania, Vincenzo De Luca, e dei vertici di Ferrovie dello Stato Napoli, 6 giugno – All’inaugurazione della stazione Tav di Afragola erano presenti, oltre a Gentiloni (vai all'articolo), il ministro delle Infrastrutture, Graziano Delrio, il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, il prefetto di Napoli, Carmela Pagano, i vertici di Ferrovie dello Stato. Quella avvenuta oggi è di fatto la quinta inaugurazione dell’opera dell’archistar anglo-irachena Zaha Hadid, nonostante nel 2015 De Luca disse: “Questa non è la quarta inaugurazione, è l’ultima”. Neanche per sogno, nel frattempo Hadid,

Nuovi treni della Cumana, per De Luca dell’Anm “Deve occuparsene il Comune”

Il sindaco di Napoli, de Magistris, nel corso di una diretta Facebook del quotidiano La Repubblica, aveva detto: “La Regione deve dare un segnale forte sul trasporto pubblico” Napoli, 29 maggio – “La Regione non si occuperà di Anm, deve occuparsene il Comune perché è di proprietà del Comune”. Lo ha detto il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, a margine dell'inaugurazione del primo di dodici treni nuovi destinati alla Cumana, rispondendo a distanza di qualche giorno al sindaco di Napoli de Magistris, che durante una diretta Facebook del quotidiano La Repubblica aveva detto: “la Regione deve dare un segnale forte sul trasporto pubblico”. “Parliamoci con grande chiarezza – ha affermato De Luca –, ogni azienda deve essere risanata dalla proprietà

Museo Ferroviario di Pietrarsa, l’inaugurazione alla presenza di Mattarella

Il Presidente della Repubblica ha visitato questa mattina il nuovo Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa, luogo della prima tratta ferroviaria italiana, la Napoli-Portici voluta dal re Ferdinando II di Borbone e inaugurata il 3 ottobre 1839 Napoli, 31 marzo – Un elegante treno d'epoca ha condotto stamane il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella al Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa. Per raggiungere Pietrarsa, luogo della prima tratta ferroviaria italiana, la Napoli-Portici voluta dal Re Ferdinando II di Borbone e inaugurata il 3 ottobre 1839, nonché del Reale Opificio borbonico, il Presidente della Repubblica ha viaggiato sul Pietrarsa Express, composto da carrozze d'epoca Centoporte e Corbellini, trainate da una coppia di locomotive elettriche E626. Ad accoglierlo Renato Mazzoncini e Mauro Moretti, rispettivamente Ad

Sciopero treni Eav: Circum e Cumana fermi per 24 ore

Indetto dal sindacato Orsa per la mancanza di sicurezza su alcuni convogli e lungo alcune linee Napoli, 6 agosto - Si annuncia un sabato di passione per migliaia di utenti che ogni giorno in Campania si servono delle linee dell'Ente Autonomo Volturno, a causa dello sciopero di 24 ore (con fasce orarie comunque garantite) indetto dal sindacato Orsa. Una giornata nera soprattutto per i tantissimi turisti e pendolari del mare che nel week end, ancor più che negli altri giorni della settimana, si servono delle ex Circumvesuviana e Cumana per raggiungere le località balneari della Costiera Sorrentina e dell'area flegrea. A spingere l'organizzazione sindacale - che conta numerosi iscritti tra il personale Eav - le problematiche sorte sulla sicurezza su alcuni convogli e lungo