Ferrovie dello Stato, per il 2025 pronta nuova tratta Napoli-Bari

6,2 mld di euro l'investimento complessivo Nel 2025 la tratta Napoli-Bari grazie all'alta capacità ferroviaria sarà percorribile in due ore circa. Il primo cantiere è situato ad Acerra ed è stato da poco inaugurato. I primi lavori effettuati sono stati la rimozione di un passaggio a livello, la costruzione di un nuovo cavalcavia tra Acerra e Dugento e un rafforzamento tecnologico delle infrastrutture. Secondo Michele Elia (commissario straordinario di governo per la Napoli-Bari e ad ferrovie dello stato) altri cantieri verranno presto inaugurati lungo il percorso e resteranno aperti per circa dieci anni e si stima infatti che la nuova linea ferroviaria sia completa per il 2024-2025. Tra le tante operazioni anche la velocizzazione delle linee che porteranno la velocità massima di

Trasporti, De Luca annuncia: “In Regione Campania con fondi europei acquisteremo nuovi treni”

Il presidente della Regione Campania ha ribadito come per la sua Giunta il settore dei trasporti sia prioritario Dopo l'incendio che ha distrutto un convoglio della Cumana (vai all'articolo), il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ha ribadito come quello dei trasporti sia un settore prioritario per la sua Giunta. “Dopo cinque anni persi e milioni di fondi europei utilizzati – afferma De Luca – stiamo pianificando, con l'uso razionale ed efficace delle risorse comunitarie, un massiccio acquisto di nuovi convogli ferroviari. Voglio garantire – aggiunge – la sicurezza dei lavoratori e dei passeggeri, restituire alla Campania un trasporto pubblico su ferro civile, assicurare il diritto alla mobilità. Rinnovo la gratitudine – conclude – al personale in servizio per aver scongiurato

Trasporti, Trenitalia si giustifica: “Regionali in ritardo per colpa di chi non fa il biglietto”

L’azienda annuncia l’intensificazione dei controlli antievasione, sia in stazione che a bordo treno. In Campania, più di 100 treni regionali dall’inizio del 2015 in ritardo per colpa di chi non fa il biglietto e poi rifiuta di mostrare i documenti In Campania, dall’inizio del 2015 sono stati più di 100 i treni a subire ritardi a causa di persone che non avendo il biglietto hanno poi scelto di sottrarsi ai controlli di rito ed esibire i propri documenti. Questo fenomeno genera ripercussioni sulla puntualità dei viaggi a causa del tempo necessario per consentire l’intervento delle Forze dell’Ordine. Lo fa sapere Trenitalia in una nota, dove viene anche sottolineato che l’azienda ha provveduto ad intensificare i controlli sia in stazione che a

Trasporti pubblici: all’Italia servono 1600 treni per “entrare in Europa”, a Napoli almeno 167 nuovi convogli

Legambiente: "Nuovi treni per città più vivibili" E' questo lo studio, nonché progetto, partito dall'associazione ambientalista Legambiente che, insieme a Ansaldo Breda (la principale società italiana di costruzioni di rotabili per il trasporto su ferro) ha analizzato la situazione infrastrutturale e il trasporto ferroviario delle città italiane. Dallo studio è emerso che, per far si che dal punto di vista dei trasporti l'Italia sia alla pari con le altre città europee, c'è bisogno di 1600 nuovi treni regionali, metropolitani e tram. Attualmente in Italia ci sono 3.290 convogli, ma secondo Legambiente questi sono "troppo vecchi, lenti e lontani dagli standard europei di frequenza delle corse"; nonostante negli ultimi 10 anni siano stati fatti dalle Regioni alcuni interventi per la sostituzione di materiale

Il nuovo treno Cumana, da regalo di Natale derubricato a classico “pacco”

Napoli - Solo pochi giorni fa credevamo di aver ricevuto il regalo di Natale. La notizia dei nuovi treni della cumana aveva quasi commosso tutti i napoletani al punto da credere che Babbo Natale esistesse davvero. Il 20 dicembre scorso fu inaugurato il nuovo treno della cumana: blu cobalto. Avrebbe dovuto collegare Napoli con la zona flegrea. Oltre allo stupore dei pendolari c’era anche molto ottimismo. Credevano avrebbe risolto o almeno alleggerito i vari disagi tra cui ritardi o assenza delle corse. L’ ET400 (elettrotreno 400) era stato sottoposto ad un restyling completo, oltre al suo colore blu cobalto era stato anche sottoposto ad un ammodernamento nelle dotazioni tecnologiche e di servizio. Dotato di climatizzazione, monitor utili ad informare i passeggeri, interfono e

E’ stupore sulla linea della ferrovia Cumana: nuovi treni da oggi in circolazione

Napoli, 20 dicembre - E' stupore, meraviglia al limite della commozione la sensazione che tantissimi pendolari partenopei hanno avuto alla vista, stamane, dei nuovi treni della ferrovia Cumana, di un blu cobalto, scintillante superaccessoriati. "Era ora", il commento più diffuso, si passasse da carovane deteriorate dal tempo, supporto di improbabili murales viaggianti, a treni nuovi, puliti, accessoriati (climatizzatore, monitor informativi, interfono, videosorveglianza). Insomma un bel regalo di Natale, quest'anno per i pendolari. Anche se la frequenza delle corse resta immutata con 40 minuti di attesa. E su Facebook, il tam tam non si è fatto attendere, con commenti ironici del tipo: "Babbo Natale esiste"; e l'intenzione di preservare un bene comune da anni agognato con commenti del tipo: "Il primo che vedo che

Fermi treni Cumana e Circumflegrea

Pesanti disagi per utenza pendolari nel Napoletano (ANSA) - NAPOLI, 26 SET - Dopo la giornata nera di ieri, nuove pesanti difficoltà sul versante dei trasporti pubblici nel Napoletano. Da stamane sono fermi i treni delle ferrovie Cumana e Circumflegrea, che collegano Napoli con Pozzuoli e vari altri comuni del circondario, a causa di uno ''sciopero bianco'' messo in atto dal personale viaggiante. Regolare, almeno per ora, il servizio della ferrovia Circumvesuviana. All'origine delle tensioni, il rinvio del pagamento degli stipendi del personale. (ANSA).

Mancano i treni della linea Cumana disagi per gli orari d’attesa sempre più lunghi.

La SEPSA ha diramato un comunicato stampa avvisando l'utenza che per la mancanza di treni, le corse a far data dal 27 aprile, saranno effettuate ogni quaranta minuti. Dal sito della SEPSA  si apprende del materiale rotabile che:  “nell'anno 2008 è partita la Commessa conseguente la gara per la fornitura di 12 Elettrotreni (8 elettrotreni si legge sulla Carta della mobilità) che saranno gradualmente consegnati e messi in esercizio nel corso del prossimo triennio (biennio 2012-2013). Tale materiale rotabile, costruito da FIREMA, sarà dotato dei più moderni sistemi di confort e sicurezza per l'utenza (aria condizionata, videosorveglianza, ecc). Infine Firema propone un sistema informativo passeggeri "innovativo" con potenzialità maggiori rispetto agli impianti standard.” Viene da chiedersi che fine ha fatto la commessa? O