Concorso Scuola, 80 domande in 80 minuti e i precari si giocano il lavoro

E' scontro tra M5s e Sindacati. Su Facebook la senatrice Felicia Gaudiano pubblica una foto dove si legge "Azzolina stoppa i sindacati", poi la cancella "80 domande in 80 minuti. I minuti in cui si giocherà il futuro dei Lavoratori precari che attendevano che si passasse dal precariato infinito alla stabilizzazione, dalle promesse elettorali ai fatti. Fatti negati da questa maggioranza di governo ed in primis dal M5s che di parole ne ha spese a quintalate in campagna elettorale dalla parte dei precari". Questo il commento del professor Pasquale Vespa, presidente dell'Associazione nazionale Docenti per i Diritti dei Lavoratori. 45 domande sulla propria classe di concorso, 30 domande sulle competenze didattico metodologico e 5 domande di lingua straniera. Senza fornire il database

AnDDL dà appuntamento al mondo del precariato a Terni

"Incontriamoci al Centro. Da Nord a Sud ci vediamo in Umbria" L'Associazione Nazionale Docenti per i Diritti dei Lavoratori rilancia la raccolta firme contro il precariato ed organizza un incontro tra precari, forze politiche e sindacali AnDDL organizza per i docenti precari della scuola dell'Umbria (E NON SOLO!) un confronto che avrà come tema centrale la politica scolastica e la fase di stabilizzazione dei precari tutti. L'incontro è aperto alla partecipazione e ai contributi dei politici che a livello regionale saranno investiti dalle nostre interrogazioni sul tema istruzione/formazione e reclutamento del personale scolastico. L'incontro si terrà venerdì 18 ottobre alle ore 14.30 presso la sala consiliare del comune di Terni, Palazzo Spada, Piazza Ridolfi 1. L'incontro sarà presieduto e moderato dal Presidente Pasquale

Vespa (AnDDL) risponde alla Granato: “Se c’è qualcuno che si è messo di traverso è lei cara signora”

La risposta di AnDDL al post facebook della senatrice grillina Granato che si rivolge ai precari ancora una volta con tono sprezzante "Mi ero ripromesso di non commentare più le farneticanti esternazioni della senatrice Granato, dopo il video sconclusionato postprandiale di una domenica di qualche mese fa dove ignobilmente attaccava i precari di Terza Fascia. Oggi l'ennesimo post su facebook della signora necessita di una puntualizzazione. Spero l'ultima visto che abbiamo qualcosa che è più di una possibilità, una certezza direi, di rispedirla a casa con le prossime elezioni politiche!". Così in una nota Pasquale Vespa, presidente dell'Associazione nazionale Docenti per i Diritti dei Lavoratori e Coordinatore UIL Scuola Precari. “La Lega è il partito delle truffe – ha scritto la Granato

Vespa (AnDDL): “Grazie alla ritrovata unità sindacale si è giunti a dare una risposta ai tanti docenti precari”

"Ora ci attendiamo il sostegno e il supporto di tutte le forze politiche, da destra a sinistra, perchè questa firma sia non un punto di arrivo ma un punto di partenza per dare quella serenità necessaria a decine di migliaia di famiglie di onesti lavoratori" Napoli, 15 giugno - Accordo fatto. L'11 giugno scorso il tavolo di confronto tra Governo, Miur e Sindacati ha portato alla firma di un'intesa che apre un nuovo scenario nella Scuola pubblica italiana. Si è sancita la legittimità di un diritto, il diritto a continuare a lavorare, per decine di migliaia di precari. Ho tardato a commentare l'intesa raggiunta in settimana, - scrive in una nota il professor Pasquale Vespa, presidente dell'Associazione nazionale "Docenti per i

Vespa (AnDDL): “Non barattiamo la stabilizzazione promessa con ridicole percentuali. Per cosa esultano i leghisti?”

In piazza il 17 maggio per la stabilizzazione dei docenti precari e per dire NO alle discriminazioni e allo sfruttamento di Stato. La battaglia unisce, la politica gialloverde continua ad alimentare divisioni "Il 17 maggio #IoSciopero! C'è poco da replicare alle proposte che provengono dai parlamentari della VII commissione cultura di camera e senato lega e cinquestelle". Così il professor Pasquale Vespa, presidente dell'Associazione Nazionale Docenti per i Diritti dei Lavoratori e Coordinatore Uil Scuola Precari. "Non alteriamo i termini della questione che erano stati alla base della campagna elettorale dei due partiti di maggioranza, non barattiamo la necessaria e doverosa stabilizzazione dei docenti precari con una inutile percentuale di riserva al prossimo concorso calderone!" "Prendiamo atto - continua il presidente Vespa

Scuola, Vespa (AnDDL): “Chi lavora da 36 mesi deve essere stabilizzato”

Sul precariato, Vespa: "La soluzione è semplice e la Uil Scuola la porta avanti con determinazione" Riportiamo l'intervista a Pasquale Vespa, Presidente di AnDDL e Coordinatore UIL Scuola Precari, a cura di OggiScuola.it sul tema istruzione. Diplomati Magistrale. Dopo la sentenza gemella del CdS si attende la Cassazione il 12 marzo. Quale secondo il sindacato è la soluzione più idonea per le maestre?  La soluzione l’ha definita la politica, ci sarà il concorso straordinario. Un concorso che agevolerà però anche chi ha accumulato i due anni di esperienza previsti dal bando grazie ad un ricorso e ad una semplice cautelare. Nel frattempo le Gae Infanzia storiche, maestre anche loro, non sono state opportunamente tutelate dalla politica. Come Presidente di AnDDL ho sempre affermato

Berardi (FI) ci riprova a dar voce alle istanze dei Precari di Terza Fascia

Presentato oggi a firma del senatore Berardi l'emendamento al Decreto Semplificazione in linea con la proposta di transitorio di Uil Scuola Rua. Concorso non selettivo per titoli e servizio per i docenti di Terza Fascia con 36 mesi di servizio Forza Italia ci riprova a dare voce ai precari di Terza Fascia con anni di servizio maturato! E lo fa nuovamente con il Senatore Roberto Berardi, da mesi in contatto con il professor Pasquale Vespa, Coordinatore Uil Scuola Rua Precari della Campania nonché presidente dell'Associazione Nazionale Docenti per i Diritti dei Lavoratori. Il senatore, con l'ausilio del settore legislativo del suo gruppo parlamentare è in ascolto delle esigenze che provengono dal mondo del precariato e della Scuola. "Già ci provammo a dicembre

Scuola, doppio appuntamento per i precari di Terza Fascia a Milano e a Firenze

Assemblee regionali di 4 ore a Milano il 14 gennaio e a Firenze il 16 gennaio Napoli, 8 gennaio - Comincia con un doppio appuntamento il nuovo anno che vede la protesta dei docenti precari di terza fascia con servizio salire di tono. Pasquale Vespa, presidente dell'Associazione Nazionale Docenti per i Diritti dei Lavoratori e neo Coordinatore Uil Scuola Precari ha lanciato per il mese di gennaio 2 appuntamenti assembleari per suonare la carica e per promuovere in tutte le Regioni d'Italia la proposta urgente, volta a stabilizzare i precari della scuola che hanno accumulato anni di servizio. Primo appuntamento a Milano il 14 gennaio dalle ore 8 alle 12 con l'assemblea sindacale regionale UIL presso l'Auditorium Omnicomprensivo Musicale, in via Corridoni

Uil Scuola Napoli e Campania: i precari si mobilitano per la fase transitoria

Appuntamento con il sit-in di protesta di giovedì 13 dicembre ore 14.30 alla Prefettura di Napoli in piazza del Plebiscito. Una delegazione chiederà di incontrare il prefetto Napoli, 6 dicembre - "E' ora di dire basta! Basta alle discriminazioni. Basta alle prese in giro. Basta alle proposte farlocche e mortificanti per i Lavoratori. In una sola espressione basta precariato! Chi ha pluriennale esperienza va stabilizzato. Chi ha vinto un concorso deve andare in ruolo subito!" E' per questi motivi che giovedì 13 dicembre alle ore 14.30, la Uil Scuola di Napoli e Campania con il Segretario regionale Luigi Panacea e il neo Coordinatore Uil Scuola Precari della Campania Pasquale Vespa danno appuntamento a tutti i precari della al sit-in di protesta