“La Macenata”, festival enogastronomico in programma a Paternopoli (AV)

L’evento prenderà il via già il 15 settembre con l’“Enotour” Paternopoli (Avellino) – Al via l’XI edizione de “La Macenata”, festival enogastronomico in programma a Paternopoli (Avellino) il 20 e 21 settembre che celebra una delle più antiche tradizioni locali interpretandola in chiave moderna, ovvero l’antico rito della pigiatura dell’uva con i piedi attraverso il caratteristico ballo dentro il tino colmo d’uva. Una danza affascinante, capace di invaghire e coinvolgere qualsiasi pubblico. L’evento prenderà il via già il 15 settembre con l’“Enotour”, in cui i partecipanti prenderanno parte ad una ricca colazione che proporrà i cibi e le bevande che, tradizionalmente, venivano consumati dai contadini prima di scendere in vigna ed affrontare le faticose giornate di vendemmia. A seguire, visita guidata nelle

Festa della vendemmia di Fiano (Av)

Il 7 ottobre a Lapio di buon mattino si celebra la Festa della Vendemmia, un antico rito contadino che per fortuna stenta a morire e che rivive nei piccoli distretti viticoli di tutta la Campania Quale luogo migliore se non Lapio, piccolo borgo che dista solo 25 km dalla città di Avellino e che sottolinea già nel nome il proprio legame con la viticoltura. Infatti, si ritiene che il toponimo Lapio, così come la stessa parola Fiano, prenda origine dal latino ‘apis’ (ape) il termine fa riferimento alle api che, attratte dalla dolcezza degli acini d’uva, attaccano da sempre in sciami il grappolo del vitigno apuano. E così, il paese fa festa rievocando la tradizione con una giornata dedicata al territorio e

“Andar per cantine”, verso la Notte Bianca della Vendemmia con Enzo Avitabile

Tradizione e ricordi a Panza domenica 23 con la direzione di Gaetano Maschio, poi il gran concerto che chiude la manifestazione Un gran finale imperdibile per l’undicesima edizione di “Andar per cantine”, l’evento organizzato dalla Pro Loco Panza che propone – fino al 23 settembre -  una serie di affascinanti percorsi attraverso le cantine più antiche e i vigneti più rigogliosi dell’entroterra dell’isola. Domenica 23 in piazza San Leonardo, a Panza, ci sarà infatti la “Notte Bianca della vendemmia” organizzata  dal Comune di Forio in collaborazione con la Pro loco Panza. Un evento che renderà omaggio alle tradizioni più belle dell’isola. Il percorso si snoderà lungo il viale, che conduce al centro di Panza con scene di vita contadina, che riporteranno quanti parteciperanno, nell’atmosfera tipica di un tempo. Grazie all’allestimento

Ischia, “Andar per cantine”: percorsi tutti i giorni, chiusura con Enzo Avitabile

Dal 15 al 23 settembre tour guidati tra antiche cantine e rigogliosi vigneti per l’11esima edizione dell’evento organizzato dalla Pro Loco Panza C’è l’interesse di americani, svedesi, francesi e – naturalmente – di tanti tedeschi. Perché scoprire l’identità contadina di Ischia è, dal 15 al 23 settembre, un viaggio affascinante, in grado di rivelare gli antichi scrigni della viticoltura, che qui ha radici millenarie. Tutto pronto per il via dell’undicesima edizione di “Andar per cantine”, l’evento organizzato dalla Pro Loco Panza: dal 15 al 23 settembre (info e prenotazioni 081 908436) si snodano 9 differenti percorsi attraverso le cantine più antiche e i vigneti più rigogliosi dell’entroterra dell’isola. Dalla cantina Scardecchia all’Antica Fattoria Greca, passando per antichissimi locali scavati nel tufo, depositari di tradizioni secolari, in equilibrio con la natura e la geologia dell’isola,

In Irpinia la tradizione del “pastiero”: duemila uova e 40 chili di pasta in piazza a Sant’Angelo all’Esca

Ricco il programma della giornata con corsa tra i vigneti, aperitivo jazz, musica popolare e giochi di una volta per i più piccoli. L’evento proseguirà poi a Taurasi dall’11 al 13 maggio “Taurasi Vendemmia”, due tappe dedicate alle eccellenze della Media Valle del Calore per un evento di promozione turistica e territoriale che punta sull’enogastronomia come testimonial di un territorio che ha tanto da dire in termini di qualità e di benessere. “Taurasi Vendemmia” è promosso dai Comuni di Taurasi (capofila) e di Sant'Angelo all'Esca e finanziato dalla Regione Campania nell’ambito del POC 2014-2020 (linea strategica 2.4 “Rigenerazione urbana, politiche per il turismo e cultura”). La prima tappa è in programma per domenica, 15 aprile, con una tradizione di Sant’Angelo all’Esca che ha conquistato visitatori e appassionati: torna il pastiero, piatto tipico

Vendemmia: a Pompei il tradizionale taglio dell’uva

Appuntamento mercoledì 25 ottobre ore 11 al vigneto del Triclinio estivo, ingresso Piazza Anfiteatro Appuntamento di tradizione con la vendemmia a Pompei, che si rinnova mercoledì 25 ottobre con il taglio delle uve nei vigneti della vigneto del Triclinio Estivo. Per l’occasione, sarà aperto al pubblico anche il vigneto del Foro Boario. Il progetto nasce, in via sperimentale, nel 1994 su un’area limitata degli scavi, grazie ad una convenzione tra il Parco Archeologico di Pompei e l’azienda vitivinicola campana Mastroberardino che oltre a prendersi cura dei vigneti produce il pregiato vino Villa dei Misteri. Il Direttore Generale Massimo Osanna e il professor Piero Mastroberardino saranno insieme alle ore 11,00 presso il vigneto del Triclinio estivo per celebrare la giornata della vendemmia che rinnova questa ormai consolidata collaborazione volta alla valorizzazione del territorio archeologico e

Tufo Greco Festival, causa maltempo rinviata la serata finale

Concerti e stand enogastronomici rinviati a sabato prossimo 16 settembre Tufo (Avellino) – Causa maltempo rinviata la serata conclusiva che doveva tenersi oggi del Tufo Greco Festival. Il programma è rimasto invariato per tutte le attività diurne (wine trekking, visite in cantina, laboratorio guidato da Luciano Pignataro presso il Castello Longobardo), mentre le attività serali (concerti e stand enogastronomici) sono rinviate a sabato prossimo 16 settembre. Nell’ambito dell’offerta gastronomica dell’evento, nell’ambito delle iniziative promosse dal Consorzio Terre di Tufo saranno presenti gli chef Valentina Martone (Ristorante “Megaron”) e Sergio Ruocco (My chef), che presenteranno un’antologia di sapori tipici e di eccellenze del territorio attraverso una carrellata di piatti che si caratterizzano per una scelta attenta delle materie prime ed un efficace equilibrio tra tradizione e nuove tendenze. Spazio anche

Alla scoperta del vino e delle tradizioni di Ischia con “Andar per cantine”

Testimonial Anna Falchi, dal 10 al 20 settembre tour guidati tra antiche cantine e rigogliosi vigneti per la decima edizione dell’evento organizzato dalla Pro Loco Panza “La bellezza dell’isola d’Ischia attraverso il vino e l’enogastronomia, una alternativa al classico binomio terme-mare e un modo per ripartire, con convinzione, dalle tradizioni e dall’incanto di uno dei luoghi più belli al mondo”. Parte dall’attrice Anna Falchi, particolarmente legata all’isola, a lasciarsi conquistare dalla decima edizione di “Andar per cantine”, la manifestazione organizzata dalla Pro Loco Panza dal 10 al 20 settembre. L’evento consente di scoprire l’isola contadina, celebrandone il legame ancestrale sul vino sulla scia di un fortunato canovaccio, già apprezzato da migliaia di visitatori. A partire da domenica sono a disposizione dei visitatori dieci differenti percorsi attraverso le cantine più antiche e i vigneti più

La tradizione della vendemmia a Pompei alla XVII edizione

Nella giornata di mercoledì 19 ottobre, avrà luogo il tradizionale taglio delle uve nei vigneti della Casa del Triclinio Estivo e, per l’occasione, sarà aperto al pubblico anche il vigneto del Foro Boario Appuntamento anche quest’anno con la vendemmia a Pompei. Il progetto nasce, in via sperimentale, nel 1994 su un’area limitata degli scavi, grazie ad una convenzione tra la Soprintendenza e l’azienda vitivinicola campana Mastroberardino che oltre a prendersi cura dei vigneti produce il pregiato vino Villa dei Misteri. Le aree interessate ad oggi comprendono tutti i vigneti delle Regiones I e II dell’antica Pompei, per un’estensione di più di un ettaro ripartito su 15 appezzamenti di diversa estensione e per una resa potenziale di circa 30 quintali d’uva. Il vino

A Pompei si vendemmia: doppio appuntamento con la storia ed il territorio

In programma l'avvio della vendemmia e “Pompei e la civiltà della calce: storia, tecnologia, restauro”, VIII Convegno Nazionale del Forum Italiano Calce Ritorna la vendemmia a Pompei, appuntamento di tradizione dell’area archeologica giunto alla sua 16° edizione, che nella giornata di giovedì 29 ottobre ore 11.00, vedrà la raccolta delle uve nei vigneti dell’area orientale della città antica. All’appuntamento presso il Vigneto della Casa della Nave Europa saranno presenti: Massimo Osanna, Soprintendente archeologo; Piero Mastroberardino dell’omonima azienda vitivinicola; Ernesto De Carolis responsabile del Laboratorio di Ricerche Applicate della Soprintendenza; Gaetano De Pasquale ordinario di Agraria Federico II di Napoli; Rita Iervolino Dirigente Scolastico Istituto Superiore di agraria “Vesevus Cesaro” di Boscoreale che vede operare giovani studenti nel vivaio degli scavi di Pompei,

Confagricoltura: fino a 7 mln di tonnellate d’uva per la vendemmia

Il Centro Studi di Confagricoltura ha previsto un incremento della produzione del 13% in più rispetto allo scorso anno, meteo permettendo Avrà anche appiccato numerosissimi roghi estivi nonché causato malori legati ad esso, ma il grande caldo di quest'anno non ha creato soltanto disagi, anzi: l'estate afosa ed asciutta ha giovato alle colture d'uva che, stando al Centro Studi di Confagricoltura, produrranno un 13% in più rispetto allo scorso anno, fino ad avere 7 milioni di tonnellate d'uva per la produzione di vino. Nonostante si sia verificato un incremento di produzione rispetto allo scorso anno, questo è comunque minore del 2,9% di quello registratosi, invece, nel 2013; tuttavia, Confagricoltura è ottimista, infatti commenta: “Il 2015, con un quasi più 13% circa stimato di

Vendemmia a Pompei, XV edizione

Al vigneto del Foro Boario (ingresso Piazza Anfiteatro), studi scientifici e valorizzazione del territorio archeologico Ritorna la vendemmia a Pompei, appuntamento di tradizione dell’area archeologica, nella giornata di mercoledì 22 ottobre, vedrà la raccolta delle uve nei vigneti dell’area orientale della città antica. I visitatori interessati potranno assistere al taglio delle uve presso i vigneti del Foro Boario che resterà aperto al pubblico a partire dalle ore 13,00. L’evento che si rinnova per il quindicesimo anno, sarà occasione per presentare le recenti attività del Laboratorio di Ricerche Applicate della Soprintendenza e soprattutto le ultime novità a supporto dei vari studi di approfondimento. Tra queste le recenti convenzioni con l’Ordine Nazionale dei Biologi per l’analisi dei rischi e dei danni correlate alla presenza di

Vino e storia. La vendemmia negli scavi di Pompei arriva alla sua 14° edizione

Nasce nel 1994 il progetto di impiantare nuovamente la vite a Pompei, ad opera del Laboratorio di Ricerche Applicate della Soprintendenza Archeologica della città. Così, con la collaborazione della famosa azienda vinicola campana Mastroberardino si è riusciti a riprodurre il vino in voga nell'età imperiale, prodotto dalla vendemmia delle qualità di uve piedirosso e sciascinoso, mediante le stesse tecniche antiche di duemila anni e chiamato "Villa dei Misteri" perchè i filari crescono presso l'omonima villa romana, dai famosi affreschi, a pochi passi dalle rovine di Pompei. Per gli amanti del vino e per i turisti di passaggio la vendemmia, che quest'anno è arrivata alla sua quattordicesima edizione ieri  è stata un'occassione imperdibile per fare una visita d'eccezione agli scavi, avendo a disposizione la