Vertenze Jabil e Carrefour, Palmeri: “Sull’asse Na/Rm la vita di 380 famiglie”

Doppio appuntamento giovedì 14 giugno per la difesa dell'occupazione nell'area di Marcianise A Roma, al Ministero dello Sviluppo Economico, la complicata vertenza che riguarda Jabil. Si paventano 250 esuberi su 800 dipendenti. Presenti l'azienda, le OO.SS. e la Regione Campania, come ogni volta da 3 anni a questa parte, ribadendo al tavolo l’esigenza di avere anche la presenza del Ministero del Lavoro in quanto si tratta di affrontare l'adozione di ammortizzatori ponte prima di ogni altra azione. Al ritorno da Roma incontro presso l'assessorato regionale al lavoro con i lavoratori e le OO.SS del punto vendita Carrefour di Marcianise (all’interno del centro commerciale Campania) insieme al Sindaco della città Antonello Velardi e le aziende coinvolte. “Credo sia stato - dichiara l'assessore Palmeri - un incontro proficuo. Si prospetta una

Vertenza Itslab, de Magistris al fianco dei lavoratori per evitare il licenziamento

Il Sindaco Metropolitano sulla vicenda dei lavoratori ItsLab: "intervenire con la massima urgenza per impedire che l’azienda ItsLab di Torre Annunziata proceda nei suoi propositi di licenziamento collettivo già avviato per i 91 lavoratori" Il Sindaco Metropolitano Luigi de Magistris ha chiesto a Governo e Regione un intervento urgente a sostegno degli oltre oltre 150 lavoratori della ItsLab s.r.l. di Torre Annunziata che vivono un momento di estrema e drammatica difficoltà con la concreta ed immediata possibilità di Licenziamenti Collettivi. I lavoratori sono in sciopero permanente con presidio alla sede di Torre Annunziata dal 17 novembre scorso. “Occorre intervenire con la massima urgenza per impedire che l’azienda ItsLab di Torre Annunziata proceda nei suoi propositi di licenziamento collettivo già avviato per i 91

Anm, de Magistris ai sindacati: “Tempi strettissimi per salvare il trasporto e l’occupazione”

Il primo cittadino ha convocato i sindacati per discutere della grave crisi dell’Anm, la municipalizzata del trasporto pubblico locale del Comune di Napoli Napoli, 17 novembre – “Durante l’incontro tenuto con i sette sindacati rappresentativi del trasporto in Anm è stata comunicata la volontà del sindaco di Napoli di avere un contatto diretto con i sindacati per affrontare la grave crisi che sta attraversando Anm, la più grande azienda del trasporto pubblico locale del Mezzogiorno”. È quanto si legge in una nota del Comune di Napoli. “L'iniziativa del primo cittadino – continua – parte dalla consapevolezza dei tempi strettissimi a disposizione per salvare il trasporto e l'occupazione e della necessità di confermare l'impegno di tutte le parti nella ricerca delle soluzioni. Infatti,

Anm, c’è l’ipotesi di accordo con i sindacati per il salvataggio dell’azienda

L’accordo è stato sottoscritto al termine di una lunga riunione durata fino a tarda notte. Tra le misure previste dal piano c’è il potenziamento dell’offerta di trasporto pubblico, con il prolungamento dell’orario di apertura della metropolitana linea 1 e delle funicolari Centrale e di Chiaia Napoli, 20 ottobre - È stato sottoscritto con riserva, al termine di una lunga riunione durata fino a tarda notte, l’accordo tra Comune di Napoli e sindacati per il piano di salvataggio dell'Anm, l’azienda del trasporto pubblico locale. Nei  prossimi giorni i sindacati indirranno delle assemblee tra i lavoratori, per poi eventualmente arrivare allo scioglimento della riserva. Se questo non dovesse avvenire, l’azienda potrebbe essere messa in liquidazione. Alla riunione hanno partecipato il capo di gabinetto Attilio Auricchio,

Vertenza Gepin Contact, assunzione in System House dei 200 lavoratori licenziati

Assessore Palmeri: “Campania territorio fertile su cui investire” Napoli, 1 ottobre - Inaugurata tre giorni fa la sede campana dell'azienda di telecomunicazioni System House s.r.l. che conta già in Calabria 942 dipendenti. Con un importante accordo siglato a Roma, presso il Ministero dello Sviluppo Economico, il 27 giugno scorso, l'azienda si è impegnata ad assumere tutto il perimetro occupazionale degli oltre 200 lavoratori licenziati dalla Gepin Contact. “Questa è la dimostrazione che il lavoro sinergico tra istituzioni, OO.SS e mondo imprenditoriale produce risultati che in principio sembravano insperati - afferma l’assessore Palmeri - Il viceministro on. Teresa Bellanova, infaticabile ed energica protagonista di tanti accordi, ed il Presidente Vincenzo De Luca, strenuo difensore delle qualità della nostra Regione, hanno confermato che il

Vertenza Ericsson, 13^ procedura di licenziamento collettivo

Il Governo Regionale al fianco dei lavoratori, l'assessore Palmeri: “Continueranno a cercare una soluzione positiva per questa delicata vertenza” Napoli - Siamo alle soglie della tredicesima procedura di licenziamento collettivo di Ericsson, che colpisce ben 5 Regioni da nord a sud e 291 dipendenti. “Non sono bastati 10 mesi di instancabili trattative presso il Ministero del Lavoro per scongiurare i licenziamenti - dichiara l’assessore regionale al lavoro Sonia Palmeri - eppure la Campania insieme a Lombardia, Lazio, Liguria e Toscana ha offerto ben 8 misure di sostegno allo sviluppo ed al rilancio dei siti, compreso quello campano". Fino ad oggi però la multinazionale svedese, con migliaia di dipendenti, è stata indifferente ad ogni proposta ed ha rifiutato sia il ricorso agli ammortizzatori sociali, sia il coinvolgimento del

Vertenza Atitech Manufacturing, Palmeri: “Importante accordo raggiunto in Regione”

Siglato l’accordo tra i rappresentanti aziendali di Atitech Manufactoring, assistito dall’Unione industriali Napoli, le OO.SS e l'assessorato regionale al lavoro Napoli - Alle 16 di venerdì 28 luglio, presso la sede dell’Assessorato al Lavoro della Regione Campania è stato siglato l’accordo tra i rappresentanti aziendali di Atitech Manufactoring, assistito dall’Unione industriali Napoli, e le OO.SS. FIM CISL, FIOM CGIL, UILM UIL, UGLM, le R.S.U dello stabilimento di Capodichino Nord e l’Assessore Regionale al Lavoro Sonia Palmeri che consente il pagamento ad horas da parte di Atitech Manufacturing srl del trattamento di CIGS ai lavoratori, nonché di una sensibile integrazione economica che punta a ridurre al minimo il disagio dei 178 lavoratori interessati. “L’accordo è stato possibile grazie ad un’azione costante di sensibilizzazione nei confronti dell’azienda da parte dell’Assessore regionale al lavoro e dalle OO.SS., mirato

Vertenza Gepin Contact, System House annuncia la nuova sede

Si riparte dal Centro Polifunzionale di Napoli a Poggioreale. Palmeri: “Soddisfatta del lavoro congiunto tra azienda, committente, Istituzioni, OOSS” Dopo tre settimane dalla firma dell’accordo al Mise con il quale sono stati salvati i 220 lavoratori di Gepin, System House ha ufficializzato la sede dove, a partire da ottobre, i lavoratori riprenderanno l’operatività sulla commessa di Poste italiane. L' amministratore di System House, Agostino Silipo già all’indomani dell’accordo aveva assicurato che non avrebbe perso tempo e così è stato. “Stiamo già cercando la sede a Napoli per i lavoratori ex Gepin”-aveva affermato l’Ingegnere - “e vogliamo incrementare il numero delle presenze in Campania e investire anche in altre province come Caserta”. “Le idee non mancano” - aveva sottolineato - “fare impresa al Sud si può e chi dice il contrario non aiuta il Sud a crescere”. La

Vertenza Almaviva, nulla di fatto nell’incontro con i sindacati al MiSe

Il 21 dicembre scattano i primi licenziamenti nelle sedi di Roma e Napoli del call center, 2.511 gli esuberi complessivi. Nuovo incontro al Mise per il 19, ma le parti sono ancora distanti Napoli, 15 dicembre - Si è appena concluso il confronto di Almaviva con i sindacati al MiSE si è interrotto con un nulla di fatto. Il Segretario Regionale della UilCom Campania Massimo Taglialatela ha dichiarato: “L'ipotesi sulla quale stavamo lavorando era quella di prevedere un percorso di ammortizzatori sociali, dopo una opportuna verifica è stata giudicata non percorribile dall'azienda perché troppo onerosa dal punto di vista dei costi”. L'incontro è stato aggiornato al 19 dicembre alle ore 15; è prevista la trattativa ad oltranza in quanto è l'ultimo incontro prima