CinemadaMare, Napoli protagonista nella produzione cinematografica

Per le strade e le piazze della città, e al MANN, cento giovani filmmakers da tutto il mondo, gireranno corti e racconteranno ognuno, a suo modo, storie diverse, ma con un unico comune denominatore: Napoli A filmare saranno i circa centodieci giovani filmmakers, che partecipano alla carovana cinematografica internazionale itinerante, che sono rimasti immediatamente affascinati da un luogo unico, ricco di storia e di bellezze come il capoluogo partenopeo. Partito il 14 giugno dalla città di Fiumicino il tour 2018 di CinemadaMare, giunto alla XVI edizione, ha attraversato finora 11 località in 6 regioni italiane. Oltre duecento i giovani filmmakers avvicendatisi nel corso delle settimane. Circa 50 i Paesi rappresentati, con partecipanti che arrivano, tra l'altro, dall'Indonesia, Pakistan, Sudan, Siria, India,

Napoli Film Festival 2018 lancia il bando per partecipare alle Videoclip Sessions

Selezione di video musicali per musicisti e produzioni nazionali ed internazionali In occasione della XX edizione il Napoli Film Festival coglie l'opportunità d'indagare nel mondo dei videoclip. Questa forma audiovisiva breve, che mette insieme musica e immagini, è diventata un elemento imprescindibile per veicolare e promuovere la musica 2.0. Nonostante la fine delle TV musicali, che fino a qualche anno fa erano l'unico strumento per veicolare i videoclip, questo comparto artistico e promozionale si è rigenerato. Così grazie ai social network la diffusione, e la conoscenza di nuovi mezzi e tecniche per la produzione, la qualità e la quantità di video è aumentata in maniera esponenziale offrendo al mercato molteplici proposte artistiche che hanno bisogno di ulteriore opportunità, specialmente nell'ambito della critica e della

“Una trasferta da Champions”, il nuovo video de “gli Scusateci”

Immaginate che sfortuna dover lasciare la vostra ragazza a casa da sola, nella settimana di San Valentino, per una dura "trasferta di lavoro"... a Madrid! E’ questo il leitmotive del nuovo video de Gli Scusateci, film-maker napoletani, che ormai accompagna ogni vigilia di Champions https://www.youtube.com/watch?v=wNZfPfneZ0k Il video è il quarto episodio della saga ribattezzata Champions Wars, iniziata a settembre con l’esordio appunto del Napoli nella massima competizione per club europei. L’obiettivo del protagonista è sempre lo stesso: tenere sul divano la sua compagna durante ogni partita semplicemente perché porta bene, e con ogni mezzo possibile. Ora che però c’è la partita del secolo in trasferta per il club partenopeo, il compito per lui diventa più difficile: non solo vorrà essere allo stadio trascurandola

Al via il festival “G Awards 2016”, concorso per videomakers

L'evento si terrà dal 17 al 19 novembre al PAN di Napoli Napoli, 13 novembre - G Awards è un progetto che nasce dall'iniziativa di un giovanissimo socio junior dell’associazione TempoLibero, Giammarco Caccese, uno studente liceale napoletano che da cinque anni a questa parte promuove questo premio cinematografico utilizzando web e social network per diffondere la competizione che quest’anno vede coinvolti video e corti provenienti anche da Stati Uniti e Giappone. "I G Awards sono nati per far conoscere al pubblico il mio primo cortometraggio girato solo con lo smartphone e con tanta fantasia! - racconta Giammarco Caccese -. Ho quindi pensato di bandire un concorso per mettermi in gioco con altri videomaker. "G" ovviamente è l'iniziale del mio nome e "awards" (premi

“Vieni a vivere con me?” VIDEO de gliScusateci

Continua il filone sull'amore del divertente gruppo di filmakers made in Naples https://www.youtube.com/watch?v=Kp8iNELAKA8 gliScusateci, dopo aver spopolato in rete con video in cui ironizzavano su come le donne lasciano gli uomini e su come gli uomini tentano di lasciare le donne, in quest'ultimo "Vieni a vivere con me" si divertono a farci vedere gli "effetti" della convivenza su una giovane coppia. Risate, ma anche tanta "amara" verità. Almeno per il cosiddetto "sesso forte".

“Ti assumo. Ti licenzio. Ti…”. Il Jobs act visto da gliScusateci – VIDEO

In che modo il Jobs Act incrementerà le assunzioni in Italia? Aiuterà di più gli imprenditori oppure i lavoratori dipendenti? E soprattutto che tipo di percorso lavorativo garantirà ai giovani? Queste sono le domande al centro di “Ti assumo. Ti licenzio. Ti...” video de gliScusateci, gruppo di film-maker napoletani che con i loro videostanno conquistando il web. https://www.youtube.com/watch?v=JtoDb_msVF0 Con un mix di ironia e satira, gliScusateci mostrano alcune delle contraddizioni della recente riforma del lavoro emanata dal governo Renzi: la possibilità per le aziende di avere uno sgravio fiscale soltanto nel caso in cui assumano un dipendente “ex-novo” e non se trasformano un contratto di tipo determinato, che magari va avanti da 36 mesi, in uno indeterminato, e la cancellazione dell'articolo 18, nonostante

Come lasciano le donne (e gli uomini): VIDEO de gliScusateci

Ho bisogno di parlarti, riflessioni semiserie di film-maker napoletani “Meriti di meglio”, “Ho bisogno di una pausa di riflessione”, “Non sei tu, è il momento”. In quanti modi una donna può lasciare un uomo? E un uomo è in grado poi di lasciare una donna? Da questi due interrogativi nascono “Ho bisogno di parlarti” ed “Ho bisogno di parlarti... anch'io” video lanciati da gliScusateci gruppo di film-maker napoletani, che stanno spopolando sul web. Con la loro solita ironia, nel primo episodio Gli Scusateci si divertono ad enfatizzare le diverse tipologie di donna che, usando sempre le solite scuse, stroncano una relazione d'amore; mentre nel secondomettono in risalto la scarsa inventiva degli uomini nel trovare motivazioniplausibili alla rottura di un rapporto. Una cosa, però, che tutti

Naples Street Ballet quando la street art e il balletto si incontrano per le strade di Napoli

Scatti fotografici e video ad immortalare la danza in città Naples Street Ballet, l’insieme degli scatti realizzati dal fotografo Mario Iovinella e dei video realizzati dal videomaker Simone Puziello con la collaborazione artistica di Suania Acampa. Nato dall'unione delle passioni di tre creativi, NSB – Naples Street Ballet non è la tipica espressione fotografica attraverso cui la danza accademica viene mostrata, ma si pone come aggregazione di due culture apparentemente in antitesi tra loro: la street art e il balletto. Il progetto è un insieme di ritmi, musica, corpi aggraziati e forti perfettamente miscelati tra loro che danno origine ad un'atmosfera unica nella città più street d’Italia: Napoli, che è anche la scenografia ideale per tutte le ballerine coinvolte. Il