Dottoressa picchiata al pronto soccorso del San Giovanni Boschi

L'aggressione da parte di alcune donne. A causa della violenza il medico avrà una convalescenza di almeno 30 giorni Napoli, 22 agosto - Un chirurgo è stato picchiato la scorsa notte a Napoli mentre stava svolgendo la consulenza in pronto soccorso all'ospedale San Giovanni Bosco. La vittima, una donna, a causa

Caserta, picchia la moglie durante cure oncologiche

Nel mirino dell'uomo anche un figlio minore Un uomo di 38 anni è stato arrestato dalla Squadra mobile di Caserta per i reati di maltrattamenti in famiglia, stalking e lesioni, continuati ed aggravati. Il 38enne è accusato, nell'ambito dell'indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, di aver

Prof suicida a Napoli, “quanto possono far male le parole?”

L'uomo era agli arresti domiciliari in un comune del Napoletano Napoli, 16 giugno - Si è ucciso sparandosi un colpo di pistola il docente di matematica di un noto liceo classico di Napoli arrestato nei giorni scorsi con l'accusa di aver abusato due studentesse all'epoca dei fatti quindicenni. L'uomo, 53 anni,

Alunni maltrattati, accusati quattro insegnanti

Gli episodi di violenza in un istituto di Solofra Avellino, 5 giugno - Quattro insegnanti di età compresa tra i 46 ed i 66 anni e residenti nelle province di Avellino e Salerno sono stati accusati di ripetuti maltrattamenti nei confronti di minori. Per uno di loro, l'accusa è anche di

Insediamento del nuovo Questore di Napoli: intercettare il disagio

Giuliano: "sono convinto che la stragrande maggioranza di questa città sia composta da persone perbene" Napoli - "C'è in programma di tenere conto delle istanze delle persone, di intercettare il disagio. Il fatto che a volte ci sia una forbice tra numero di reati e la sicurezza percepita è una cosa

“Forza Noemi”, sit in sul luogo della sparatoria

Un solo striscione: "Disarmiamo Napoli", manifestazione contro ogni violenza promossa dall'associazione 'Un popolo in cammino' Napoli, 5 maggio - Circa trecento persone si sono ritrovate stamane in piazza Nazionale, a Napoli, dove venerdì scorso si è verificata la sparatoria in cui sono rimasti gravemente feriti un pregiudicato, bersaglio dell'agguato, e la

Bullismo: in Campania istituito il fondo per le vittime

Lo ha detto Carmine De Pascale, consigliere regionale della Campania, promotore della legge regionale sul cyberbullismo, che ha partecipato alla quinta tappa di @scuolasenzabulli 2019 promossa dal Corecom Campania presso l’Istituto “Gigante – Neghelli” di Napoli Napoli – “Il fenomeno del bullismo e del cyberbullismo è in continua crescita. E’ necessario

Violenza in Circumvesuviana, liberato un altro indagato

La scorsa settimana è stato scarcerato un altro 19enne dal Tribunale del Riesame Napoli - Il Tribunale del Riesame di Napoli ha disposto la scarcerazione di un altro dei presunti aggressori della 24enne di Portici che sarebbe stata violentata nel vano dell'ascensore della stazione Circumvesuviana di San Giorgio a Cremano. Si

App “NoBullismo!”, la presentazione al PAN

Applicazione gratuita, scaricabile su tutti i cellulari, che fornisce una serie di collegamenti rapidi ai numeri di emergenza Martedì 4 dicembre alle ore 16,30 nella sala De Stefano del PAN, Palazzo delle Arti di Napoli, su iniziativa di Francesco de Giovanni di Santa Severina, presidente della Prima Municipalità del Comune di Napoli e Francesca

Proteggere i bambini dalla violenza assistita: la presentazione del libro a Napoli

La presentazione dei volumi "Proteggere i bambini dalla violenza assistita" rientra nel calendario eventi letterari organizzato dall'Ordine degli Psicologi della Campania e denominato "Letture in Ordine" Giovedì 15 novembre alle ore 18:30, presso la sede dell'Ordine degli Psicologi della Campania in Piazzetta Matilde Serao 7 a Napoli, si terrà la presentazione dei volumi 1 e

Pedofilia in rete, ricattate 26 ragazze

21enne ricattava le sue vittime dopo aver ricevuto filmati e foto hard Napoli, 13 settembre - Si faceva mandare foto intime di minorenni con le quali aveva avviato una relazione via chat. Poi le ricattava: avrebbe diffuso quanto in suo possesso se non gli avessero consegnato altre immagini o filmati. In qualche