MalaMènTi, il corto girato interamente con telefonino al Napoli Film Festival

Non si arresta il successo di MalaMènTi che ora è in concorso alla 19esima edizione del Napoli Film Festival,​ tra i 37 titoli di Schermo Napoli Corti a cura di Giuseppe Colella

Reduce dalla partecipazione alla Settimana Internazione della Critica di Venezia 74′, è stato premiato durante il festival come “Miglior Film del Mediterraneo” dall’Unione Nazionale Cronisti Italiani in occasione del XV International Journalism & Arts Award 2017 con la seguente motivazione: “per aver denunciato con ironia, ritmo e humor nero le radici dei malesseri delle periferie mediterranee, dal fanatismo alla manie di protagonismo della nostra società fini al delirio della violenza delle mafie come strumento di morte e patologia della sopravvivenza. Il tutto con la tecnologia del cellulare e con gli sfondi della macchia e dei paesaggi, flora e fauna del Mediterraneo”.

​I​l cortometraggio​, è stato girato interamente con un telefonino, ​in modalità selfie e applicando l’effetto “solarizzato” e solo il teaser, presente sui social, ha raggiunto in poche settimane migliaia di visualizzazioni. Francesco Di Leva in questo modo, con l’aiuto di professionisti per la post produzione e musiche originali, ha trasformato in vantaggio i limiti di budget, portando una novità nel linguaggio filmico e nel modo di fare cinema. La proieizione prevista, aperta al pubblico, si terrà il giorno 28 settembre ore 18.30 presso il Cinema Hart di Napoli.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.