Serie A, il Napoli affronta la Sampdoria al Maradona

Squadre in campo quest’oggi a partire dalle ore 16.30. Tra i convocati di Spalletti c’è il nuovo acquisto Axel Tuanzebe. Il tecnico ritrova Fabian Ruiz, alle prese negli scorsi giorni con problemi fisici, ma perde Zielinski positivo al Covid. Emergenza in difesa nelle fila della Sampdoria

Dopo aver conquistato un ottimo pari con la Juve in trasferta, il Napoli affronterà quest’oggi al Maradona la Sampdoria di Roberto D’Aversa, in gara valida per la 21esima giornata del campionato. Così com’è stato per la gara con i Bianconeri, Spalletti (ancora assente causa Covid, ndr) avrà le scelte praticamente obbligate viste le tante assenze, con l’ulteriore incognita però di dover attenzionare le condizioni di alcuni calciatori che potrebbero accusare lo sforzo. Il tecnico del Napoli concederà una parte di gara sicuramente al nuovo acquisto Axel Tuanzebe e a Fabian Ruiz, che ha recuperato dai problemi fisici degli scorsi giorni. Non ci sarà invece Zielinski, positivo al Covid, mentre appare rischioso l’impiego dall’inizio di Ghoulam e Mertens, visto che entrambi non hanno i 90 minuti nelle gambe. Non se la passa benissimo neanche la Sampdoria, che dovrà fare a meno di Candreva, così come di Bereszynski, Damsgaard, Verre e Yoshida. Per questo nei blucerchiati farà subito esordio il nuovo acquisto Rincon mentre in difesa, dove è emergenza, ci sarà un quartetto inedito. Il Napoli dovrà prestare particolarmente attenzione agli ex Quagliarella e Gabbadini, così come a Thorsby per il gioco aereo. Se con la Juve poteva bastare un pari, con la Samp il Napoli deve cercare di fare assolutamente suoi i 3 punti, così da tentare di accorciare sulle prime due del campionato (Inter e Milan), oltre a consolidare il terzo posto.

Per quanto riguarda le probabili formazioni nel Napoli, viste le tante assenze, dovrebbre essere in campo una formazione molto simile a quella vista con la Juve. In porta Ospina e difesa formata da Rrahmani e Juan Jesus con Di Lorenzo e Ghoulam (o Zanoli) ai lati. A centrocampo Demme e Lobotka, con Politano, Elmas e Insigne sulla trequarti. In attacco uno tra Mertens e Petagna.

Nella Sampdoria, viste le assenze, quartetto di difesa reinventato e spazio subito a Rincon per la mediana. In porta Audero e difesa formata da Ferrari e Chabot con Dragusin e Murru sulle fasce. A centrocampo Ekdal e Rincon, con Thorsby a destra e Askildsen a sinistra. In attacco Quagliarella (o Caputo) e Gabbiadini.

Probabili formazioni:

NAPOLI (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Rrahmani, Juan Jesus, Ghoulam; Demme, Lobotka; Politano, Elmas, Insigne; Mertens. All. Spalletti (in panchina Domenichini)

SAMPDORIA (4-4-2): Audero; Dragusin, Ferrari, Chabot, Murru; Thorsby, Ekdal, Rincon, Askildsen; Quagliarella, Gabbiadini. All. D’Aversa

ARBITRO: Di Bello della sezione di Brindisi

Lascia un commento

17 + venti =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.