Calciomercato Napoli, la società saluta Mertens tra le polemiche dei tifosi

L’attaccante non vestirà più la maglia del Napoli nella prossima stagione

Finisce dopo 9 anni e 148 gol all’attivo (migliore marcatore del Club, ndr) l’esperienza di Dries Mertens al Napoli: l’attaccante non vestirà più la maglia Azzurra nella prossima stagione. Ad annunciarlo ieri era stato il presidente Aurelio De Laurentiis nel corso di un’intervista a Radio Kiss Kiss: “Mertens si è proposto per un altro anno perché sa che a 35 anni prima o poi dovrà ritirarsi. Ma anche lui ne ha fatto solo una questione di vil denaro, quindi ho dovuto dire di no. Pagare una cifra sproporzionata a Mertens ci avrebbe fatto mancare il budget per prendere giocatori più giovani nelle prossime sessioni. L’ultima offerta che gli ho fatto era da 4 milioni lordi per la prossima stagione, l’ha rifiutata e a quel punto non ho potuto che ringraziarlo per tutto ciò che ha fatto per noi, augurandogli il meglio e dicendogli che non potevamo fare di più. Il Napoli ha bisogno di giocatori giovani per le prossime stagioni”. Poi oggi l’annuncio sui social da parte della società: un post con scritto “Grazie, Dries!”. Tanto è bastato per salutare uno dei più forti giocatori della storia del Napoli, scatenando i malumori dei tifosi che in questa finestra di calciomercato hanno già dovuto salutare Insigne e Koulibaly.

“Questa scelta di ADL umilia Napoli e tutti i napoletani, altro che cuore grande”; “Società vergognosa, avete praticamente cacciato uno dei migliori giocatori della nostra storia”. Questi sono solo alcuni commenti che si possono leggere sulle pagine social del Club. A commentare anche qualche ex calciatore Azzurro. Tra questi Gökhan Inler scrive “per sempre un napoletano” e Nathaniel Chalobah si limita a postare due emoji dal significato eloquente. Mentre Faouzi Ghoulam, che recentemente ha salutato il Napoli dopo la fine del contratto, commenta: “Sei storia di questo club però peccato che finisca così, non te lo meriti fratm”. E Mertens? Per ora il diretto interessato non commenta ma se c’è modo e modo di dire e fare le cose il Napoli sembra aver scelto quello peggiore.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.