Champions League, Il Napoli affronta il Glasgow Rangers per la seconda giornata della fase a gironi

Squadre in campo all’Ibrox Stadium questa sera a partire dalle ore 21. Spalletti ancora senza Osimhen potrebbe optare per Simeone dal primo minuto

Dopo aver battuto 4-1 il Liverpool al Maradona il Napoli affronterà questa sera il Glasgow Rangers in gara valida per la seconda giornata della fase a gironi di Champions League. Le due squadre si affrontano per la prima volta nella storia, il Napoli infatti ha affrontato solo una squadra scozzese finora: l’Hibernian nella Coppa delle Fiere del 1967/68 (all’andata gli Azzurri vinsero 4-1, al ritorno 5-0). In caso di vittoria la formazione di Spalletti ha l’occasione di portarsi in solitaria in vetta alla classifica, visto che il Liverpool ieri ha battuto l’Ajax per 2-1 (a segno Salah e Matip per gli inglesi e Kudus per la squadra di Amsterdam, ndr). Anche la gara tra Rangers e Napoli avrebbe dovuto giocarsi ieri ma è stata rimandata per motivi di ordine pubblico legati al fatto che il feretro della regina Elisabetta II (morta l’8 settembre a 96 anni) si trovava proprio in Scozia. Sempre per gli stessi motivi di ordine pubblico è stata vietata la trasferta ai tifosi Azzurri, per par condicio si è deciso che i tifosi scozzesi non potranno andare a Napoli per la gara di ritorno. Tornando alla partita per la formazione di Spalletti l’occasione è di quelle ghiotte ma per centrare i tre punti bisognerà stare attenti a non sottovalutare l’avversario, visto che il Rangers è una squadra ostica e ha delle ottime individualità. I giocatori scozzesi inoltre possiedono una grande fisicità e sono abili a non dare punti di riferimento all’avversario specie sulle fasce, con terzini ed esterni che spesso si sovrappongono tra di loro. Per questi motivi il turnover di Spalletti sarà assolutamente ragionato, pochi se non pochissimi i cambi. Ma resta il fatto che il Napoli dovrà anche cercare di dosare le energie, visto l’impegno ravvicinato con il Milan: domenica sera infatti gli Azzurri saranno di scena al Meazza per l’importante sfida di vertice. Spalletti sa bene di avere poco tempo non solo per preparare la gara ma anche per far riprendere fiato ai propri calciatori e questo richiederà ulteriori riflessioni sulle scelte da effettuare nella partita con i Rangers.

Per quanto riguarda le probabili formazioni per gli scozzesi il modulo dovrebbe essere il 4-2-3-1. In porta McGregor e difesa formata da Goldson e Sands al centro, con ai lati Tavernier e Barisic. A centrocampo Davis e Lundstram. Sulla trequarti Tillman, Kamara e Kent. In attacco Colak.

Per il Napoli in porta Meret e difesa composta da Rrahmani e Kim al centro, Di Lorenzo e Olivera ai lati. A centrocampo Anguissa, Lobotka e Zielinski. In attacco Simeone con ai lati Politano e Kvaratskhelia.

Probabili formazioni:

RANGERS (4-2-3-1): Mcgregor; Tavernier, Goldson, Sands, Barsic; Davis, Lundstram; Tillman, Kamara, Kent; Colak. All. Van Bronckhorst

NAPOLI (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Kim, Olivera; Anguissa, Lobotka, Zielinski; Politano, Simeone, Kvaratskhelia. All. Spalletti.

ARBITRO: Antonio Mateu Lahoz (Spagna)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.