Serie A, al Meazza sfida ad alta quota tra Milan e Napoli

Squadre in campo a partire dalle ore 20.45 per l’attesissimo match. Entrambe le formazioni hanno gli stessi punti in classifica e stanno disputando un grande campionato, tanto che c’è già chi parla apertamente di sfida scudetto. Spalletti senza Osimhen potrebbe puntare su Raspadori (l’alternativa è Simeone) mentre Pioli potrebbe sostituire l’assente Leao con Saelemaekers

Il Napoli dopo la bella vittoria in Champions con il Glasgow Rangers fa visita al Milan per il posticipo della settima giornata del campionato di Serie A. Entrambe le squadre hanno 14 punti in classifica e stanno disputando un grande campionato, tanto che c’è già chi parla di match scudetto pur essendo la stagione cominciata da poco. Il Milan nel corso dell’ultima gara di campionato ha battuto 2-1 la Sampdoria (vincendo anche in Champions con la Dinamo Zagabria, ndr) mentre il Napoli prima del successo con i Rangers ha faticato non poco a ottenere i tre punti sul campo dello Spezia, conquistati grazie a un gol di Raspadori nei minuti finali del match. Proprio all’ex Sassuolo potrebbe toccare anche stavolta il compito di sostituire Osimhen, costretto per infortunio ai box, in un match difficilissimo con i campioni d’Italia. Gli Azzurri dovranno essere capaci di scendere in campo con la stessa forza mentale con la quale hanno affrontato il Liverpool: servirà lo stesso impegno e sacrificio dimostrato finora. A pesare potrebbe essere più l’assenza di Leao per il Milan che di Osimhen per il Napoli, i Rossoneri infatti dovranno cambiare modo di attaccare per tentare di sopperire all’assenza del portoghese che da solo costruisce la stragrande maggioranza delle occasioni da gol. Quel che è certo e che nessuna delle due formazioni si nasconderà. Sarà una partita che regalerà spettacolo, poi la differenza potrebbe farla l’estro dei singoli.

Per quanto riguarda le probabili formazioni il Milan di Pioli scenderà in campo con il modulo 4-2-3-1. In porta Maignan e difesa composta da Tomori e Kalulu al centro con ai lati Calabria ed Hernandez. A centrocampo Tonali e Bennacer. Sulla trequarti Messias, De Ketelaere e Saelemaekers. In attacco Giroud.

Il Napoli potrebbe partire inizialmente con il solito 4-3-3 per poi passare a gara in corso al 4-2-3-1. In porta Meret e difesa composta da Rrahmani e Kim, con ai lati Di Lorenzo e Mario Rui. A centrocampo Anguissa, Lobotka e Zielinski. In attacco Raspadori con ai lati Politano e Kvaratskhelia.

Probabili formazioni:

MILAN (4-2-3-1): Maignan; Calabria, Tomori, Kalulu, Hernandez; Tonali, Bennacer; Messias, De Ketelaere, Saelemaekers; Giroud. All. Pioli

NAPOLI (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Kim, Mario Rui; Anguissa, Lobotka, Zielinski; Politano, Raspadori, Kvaratskhelia. All. Spalletti (in panchina Domenichini)

ARBITRO: Mariani della sezione di Aprilia

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.