Champions League, il Napoli ospita il Milan per il ritorno dei quarti

Squadre in campo al Maradona questa sera a partire dalle ore 21. Gli Azzurri, per accedere in semifinale, sono chiamati a ribaltare il risultato dell’andata al Meazza (1-0 per la formazione di Pioli). Serviranno due gol di scarto per passare il turno senza supplementari e rigori

Il Napoli affronta questa sera il Milan in gara valida per il ritorno dei quarti di finale di Champions League. Il discorso qualificazione è ancora aperto perché all’andata i Rossoneri hanno vinto di misura grazie a un gol di Bennacer. Al Napoli, che vuole continuare a rendere ancora più magica la sua stagione proseguendo il cammino verso Istanbul, serviranno almeno due gol di scarto senza subirne per passare in semifinale oppure vincere con un gol di scarto e poi vincere alla lotteria dei rigori. In questa sfida Spalletti non potrà contare su Kim e Anguissa, entrambi squalificati, ma ritroverà Osimhen che si è messo già in mostra al rientro dell’infortunio beccando una traversa nella gara di campionato pareggiata con il Verona. La partita del Meazza fa ben sperare: nonostante la sconfitta il Napoli ha dimostrato di giocare meglio e perfino dopo l’espulsione di Anguissa, ha creato le occasioni più nitide. Particolare attenzione servirà agli Azzurri nel non disunirsi perché la formazione di Pioli sa far male in ripartenza con Leao e Brahim Diaz. Napoli e Milan si somigliano, sono due squadre che amano giocare all’attacco e avere una grande attenzione difensiva, perciò pericolose in campo aperto. Lo spettacolo non mancherà, con il Napoli ad attaccare giocoforza a testa bassa e il Milan pronto a rubare palla per poi partire in contropiede. Vincerà chi saprà interpretare al meglio tatticamente la gara e chi avrà più forza nelle gambe, soprattutto se si andasse ai supplementari, visto che più di un calciatore di entrambe le formazioni è apparso recentemente fuori forma.

Per quanto riguarda le probabili formazioni il Napoli non cambia il suo modulo. 4-3-3 con Meret in porta e difesa composta da Rrahmani e Juan Jesus (a sostituire lo squalificato Kim), ai lati Di Lorenzo e Mario Rui. A centrocampo Ndombele (al posto dello squalificato Anguissa) con Lobotka e Zielinski. In attacco Osimhen con ai lati Politano e Kvara.

Il Milan probabilmente scenderà in campo con il 4-3-2-1 che ha già battuto il Napoli in campionato e nell’andata dei quarti. In porta Maignan e difesa composta da Kjaer e Tomori con ai lati Calabria e Theo Hernandez. A centrocampo Krunic e Tonali. Sulla trequarti Brahim Diaz, Bennacer e Leao. In attacco Giroud.

Probabili formazioni:

NAPOLI (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Juan Jesus, Mario Rui; Ndombelé, Lobotka, Zielinski; Politano, Osimhen, Kvaratskhelia. All. Spalletti

MILAN (4-2-3-1): Maignan; Calabria, Kjaer, Tomori, Theo Hernandez; Krunic, Tonali; Brahim Diaz, Bennacer, Leao; Giroud. All. Pioli

ARBITRO: Szymon Marciniak (Polonia)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.