Mostra a fumetti “L’Inferno di Dante” di Paolo Barbieri al Lapis Museum

Appuntamento a Piazzetta Pietrasanta, nell’ambito di ComiconOFF

Da mercoledì 26 aprile a settembre, la mostra a fumetti “L’Inferno di Dante” di Paolo Barbieri sarà visitabile al Lapis Museum di Piazzetta Pietrasanta, negli orari di apertura del museo, nell’ambito di COMICONOFF. Le tavole sono tratte dall’omonimo volume, pubblicato da Sergio Bonelli Editore, illustrato da uno dei più grandi maestri italiani delle arti visive, ben conosciuto tra gli appassionati del genere fantasy, Paolo Barbieri.

L’autore reinterpreta, attraverso le sue illustrazioni, la prima delle tre cantiche della Divina Commedia. Si tratta del primo dei tre regni dell’oltretomba, dove regna Lucifero, nonché il primo visitato da Dante. L’inaugurazione è prevista per mercoledì 26 aprile alle 12.00, alla presenza dell’illustratore Paolo Barbieri, di Domenico Corrado, Tappeto Volante, di Raffaele Iovine, presidente Lapis Museum e di Mario Punzo, direttore Scuola Italiana di Comix. L’evento è organizzato da Scuola Italiana di Comix, Tappeto Volante e Lapis Museum. A tutti coloro che visiteranno la mostra, gratuita, sarà donato un buono sconto per una delle repliche de “L’Inferno di Dante”, con la regia di Domenico Corrado, prevista per sabato 29 aprile, al Lapis Museum.

Dal Decumano Sommerso di Napoli, del LAPIS MUSEUM, in Piazzetta Pietrasanta nel cuore del Centro Storico di Napoli, con la guida di Dante in persona, ci si inoltra nei cunicoli scavanti nelle viscere della Città di Partenope e, passando dalla Cisterna Greco – Romana alla Piscina del Principe, dalla Cava di Tufo al Ricovero Antiaereo, dalla Sala della Luna alla Sala dei Bombardamenti si incontrano Ulisse, Paolo e Francesca, Minosse, il Conte Ugolino e molti altri protagonisti della Prima Cantica della Divina Commedia, prima di “Uscire a riveder le Stelle”.

Per lo spettacolo, è vivamente consigliata la prenotazione ai numeri 0818631581 o 339 188 8611.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.