“Procida”, il film sull’isola capitale della cultura, vola a Milano, Roma e Madrid

Anteprima nazionale al FilmMaker Fest di Milano il 18 novembre 2023

Dopo l’anteprima mondiale al 76º Festival di Locarno e la menzione speciale al Premio Pardo Verde Ricola, “Procida” sarà presentato in anteprima nazionale al FilmMaker Fest di Milano (18 novembre) e al MedFilm Festival di Roma (19 novembre). In attesa delle anteprime nazionali, l’ambizioso esperimento di formazione e produzione, ha suscitato l’interesse di “Geo” storico programma di RAI 3 dedicato al nostro rapporto con l’ambiente, La puntata di “Geo” del 17 novembre 2023 dedica un ampio spazio per raccontare il progetto che ha coinvolto 12 giovani cineasti di età comprese tra i 17 e i 25 anni (Cecilia Catani, Giorgia Ciraolo, Enrica Daniele, Valentina Esposito, Dario Fusco, Angela Giordano, Simone Greco, Rebecca Gugliara, Ernesto Raimondi, Giorgia Ricciardiello, Nina Rossano, Lucia Senatore, Romilda Di Iorio, selezionati tra un gruppo di oltre 70 candidati).

Il film collettivo è il risultato del Procida Film Atelier, il progetto di formazione diretto da Leonardo Di Costanzo (“Ariaferma”) e finanziato con fondi POC dalla Regione Campania, che si è tenuto nel 2022, sull’isola Capitale Italiana della Cultura. L’opera, prodotta da Regione Campania e Film Commission con il coordinamento di Antonella Di Nocera per Parallelo 41 Produzioni e la collaborazione del Comune di Procida è stata realizzata con le immagini girate tra giugno e luglio 2022 dai neo-filmaker campani con il tutoraggio delle autrici Caterina Biasiucci, Claudia Brignone e Lea Dicursi, già allieve di Di Costanzo al laboratorio FilmAp di Ponticelli e con Brignone e Dicursi autrici del montaggio.

Il prossimo 25 novembre il film continuerà il suo percorso festivaliero con la presentazione al Festival del Cinema Italiano di Madrid promosso dall’Istituto Italiano di Cultura della capitale spagnola.

Autore

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.