Serie A, il Napoli ospita la Salernitana e cerca il riscatto

Squadre in campo al Maradona quest’oggi alle ore 15. Dopo la brutta sconfitta con il Torino per 3-0 agli Azzurri servono punti per avvicinarsi alla Fiorentina che occupa il quarto posto in classifica

Il Napoli di Walter Mazzarri ospita quest’oggi la Salernitana di Pippo Inzaghi al Maradona in gara valida per la 20esima giornata del campionato di Serie A, prima gara del girone di ritorno. Gli Azzurri arrivano al derby campano dalla sconfitta con il Torino che ha portato il Club a decidere per il ritiro a Pozzuoli, un modo per cercare di ricompattare la squadra in vista di questo e dei prossimi impegni e avere maggior tempo di lavorare su aspetti tecnico-tattici. Il cambio allenatore non ha funzionato, anzi numeri alla mano il Napoli ha collezionato più risultati negativi con Mazzarri rispetto a Garcia. Ora quindi la società, che sta incontrando problemi anche sul fronte calciomercato, sta facendo tentativi (e il ritiro è uno di questi) per uscire dalla crisi in cui gli Azzurri sono piombati dopo la vittoria dello scudetto nella passata stagione. L’obiettivo è tornare a fare risultati subito, perché il quarto posto (obiettivo minimo stagionale) che vale la qualificazione alla prossima edizione della Champions League è tutt’altro che lontano: solo 5 i punti di distanza dalla Fiorentina che lo occupa e che scenderà domani in campo con l’Udinese. Di fronte quest’oggi il Napoli si troverà a fronteggiare l’ultima in classifica, squadra che Inzaghi sta rianimando e ha riportato a credere nella salvezza, guardando la classifica sempre più probabile. Avversario ostico quindi per il Napoli, per fare risultato servirà un altro spirito rispetto a quello visto con Monza e Torino.

Per quanto riguarda le scelte degli allenatori Mazzarri si ritrova ancora a fare a meno dei giocatori impegnati in Coppa d’Africa (Osimhen e Anguissa) oltre che degli infortunati Natan, Meret, Olivera, Gaetano e del nuovo acquisto Mazzocchi, squalificato dopo il rosso preso a Torino. Mazzarri sembra intenzionato ad apportare modifiche rispetto alle ultime gare, con Simeone che probabilmente partirà titolare e Raspadori che andrà ad occupare il posto di Zielinski. In porta Gollini e difesa formata da Rrahmani e Juan Jesus con Di Lorenzo e Mario Rui ai lati. A centrocampo Cajuste, Lobotka e uno tra Raspadori e Gaetano. In attacco Simeone con ai lati Politano e Kvara.

Emergenza a centrocampo per quanto riguarda la Salernitana. Inzaghi farà a meno dello squalificato Giulio Maggiore e degli infortunati Boulaye Dia, Lorenzo Pirola, Kastanos, Bohinen (alle prese con l’influenza) oltre che dei due impegnati in Coppa d’Africa (Coulibaly e Cabral). Tra i pali Costil e difesa formata da Daniluc, Fazio e Gyomber. In mediana Legowski e Martegani con ai lati Sambia e Bradaric. Sulla trequarti Candreva e Tchaouna alle spalle di Simy unica punta.

Probabili formazioni:

NAPOLI (4-3-3): Gollini; Di Lorenzo, Rrahmani, Juan Jesus, Mario Rui; Cajuste, Lobotka, Zielinski; Politano, Simeone, Kvaratskhelia. All: Mazzarri

SALERNITANA (3-4-2-1): Costil; Daniliuc, Fazio, Gyomber; Sambia, Legowski, Martegani, Bradaric; Candreva, Tchaouna; Simy. All: Filippo Inzaghi

ARBITRO: Marinelli di Tivoli

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.