Due mesi di proiezioni a San Giorgio a Cremano: torna l’Arena Arci Movie in Villa Bruno

La rassegna si apre con Caterina Carone, Teresa Saponangelo, Mamadou Kouassi, Fabio Mollo e Luca Trapanese

La storica rassegna di Arci Movie ritorna nella splendida location di Villa Bruno a San Giorgio a Cremano, in provincia di Napoli. Per due mesi il giardino della dimora del Miglio d’Oro accoglie le tante proiezioni che quest’anno celebreranno i trent’anni di “Cinema introno al Vesuvio”, kermesse di cinema e ospiti ideata da Arci Movie che, sin dagli anni Novanta, ha animato diversi spazi di Napoli e dintorni creando un punto di riferimento per migliaia di spettatori tra Napoli Est e area vesuviana. La rassegna di quest’anno, in collaborazione con il Comune di San Giorgio a Cremano, prende il via sabato 8 giugno 2024 e prosegue con film e ospiti fino all’8 agosto 2024.

L’Arena di Arci Movie apre con cinque speciali appuntamenti che vedranno insieme diversi protagonisti della Settima Arte per presentare film di grande successo. Si parte, appunto, sabato 8 giugno 2024 alle 21:15 con “Limoni d’inverno” di Caterina Carone che interviene in Villa Bruno insieme all’attrice protagonista Teresa Saponangelo. È la storia di due perfetti sconosciuti che, dai rispettivi terrazzi, sono alle prese con la propria attività di giardinaggio. Inizia un dialogo profondo che li aiuta ad alleviare il dolore per qualcosa di grave, un segreto, che ognuno dei due cerca di nascondere. Insieme a loro saranno presenti Giorgio Zinno, sindaco della Città di San Giorgio a Cremano che sostiene la manifestazione, e Roberto D’Avascio, presidente di Arci Movie, associazione che promuove cultura e solidarietà attraverso il cinema attiva sul territorio da ben trentaquattro anni.

Si prosegue domenica 9 e lunedì 10 con “C’è ancora domani”, fortunato esodio alla regia di Paola Cortellesi, commedia che tratta il tema della violenza di genere raccontando la conquista dei diritti delle donne e il lungo cammino per l’uguaglianza attraverso una storia nella Roma del secondo dopoguerra. Martedì 11 giugno arriva sul grande schermo “Io capitano” di Matteo Garrone che racconta il viaggio di alcuni migranti africani verso l’Europa: a presentare l’opera ci sarà Mamadou Kouassi Pli Adama a cui è ispirata la storia, una vera e propria Odissea contemporanea per le insidie del deserto, gli orrori dei centri di detenzione e i pericoli del mare.

La quinta serata, quella mercoledì 12, porta a San Giorgio a Cremano il film “Nata per te” di Fabio Mollo che interviene insieme a Luca Trapanese cui è ispirato il racconto. È la storia di Luca e Alba, un uomo e una bambina che hanno disperatamente bisogno l’uno dell’altra anche se il mondo intorno a loro non sembra ancora pronto a vederli insieme. La piccola, che ha la sindrome di down, è stata abbandonata in ospedale e Luca, single, omosessuale e cattolico lotta per ottenere l’affidamento.

Autore

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.