Il Comune di Napoli lancia il Centro Interdisciplinare Opportunità Espressive, seconda edizione

Edizione realizzata in collaborazione con Rai – Contenuti Digitali e Transmediali

C.I.O.É. si presenta nel dettaglio e svela le novità della seconda edizione. Ideata e diretta da Lello Arena, in omaggio a Massimo Troisi, è voluta e sostenuta dal Sindaco Gaetano Manfredi e finanziata dal Comune di Napoli. Questa edizione è realizzata in collaborazione con Rai – Contenuti Digitali e Transmediali che sta registrando le intense giornate di corso e trasmetterà dal 22 ottobre ben 20 puntate come una sorta di serie/reality/show.

Per il secondo anno consecutivo, l’amministrazione Manfredi punta sull’ innovativo progetto formativo C.I.O.É. – Centro Interdisciplinare Opportunità Espressive, che si sta svolgendo presso l’Auditorium Porta del Parco di Bagnoli. L’iniziativa, nata dalla volontà di Lello Arena e del Sindaco di Napoli Gaetano Manfredi, gode del supporto finanziario del Comune e ha come obiettivo la valorizzazione dei giovani talenti nazionali e campani nel campo delle discipline artistiche.

Il corso trimestrale, che è completamente gratuito, ha attirato l’attenzione di numerosi giovani provenienti da tutta Italia e anche dall’estero. Le selezioni hanno visto la partecipazione di tantissimi candidati, ma solo 100 allievi sono stati scelti per partecipare a questa edizione. Un’occasione unica per i giovani attori/autori, musicisti/cantanti, ballerini/artisti di strada di apprendere dai migliori professionisti del settore.

Ma la novità di quest’anno è che C.I.O.E.’ è anche diventato un format prodotto da Rai – Contenuti Digitali e Transmediali, condotto dall’ attore Biagio Musella. La struttura del programma sarà suddivisa in varie fasi: le selezioni, le lezioni giornaliere, le masterclass tenute da grandi nomi dello spettacolo, come Nicola Piovani, Francesco Cicchella, Linda Brunetta ed Enzo Decaro, la fase di preparazione allo spettacolo, fino al debutto in Piazza del Plebiscito. Tra loro oltre Lello Arena, direttore artistico e docente di recitazione, anche Dino Carano e Susy Puglia rispettivamente docente e coach di danza, Massimiliano Jovine e Giuseppe Spinelli docenti di musica e Emilia Zamuner, docente di canto.

Il format televisivo di Rai – Contenuti Digitali e Transmediali presenterà una serie di novità rispetto ai canoni televisivi dei talent show odierni: non ci saranno giudici bensì gli stessi allievi sono giudici delle esibizioni proposte, con un confronto artistico professionale e competente. Ci sono dei coach che si intervallano tra loro e seguiranno passo dopo passo le lezioni fino al debutto. Ci saranno le esterne e il programma racconterà la vita, l’unione degli allievi al di fuori del contesto didattico; l’esibizione in Piazza del Plebiscito con un pubblico vero che come sempre giudicherà l’operato degli allievi. Insomma, un talent show che strizza l’occhio alle serie, guardando un reality non troppo da lontano.
Un’ opportunità imperdibile per tutti gli appassionati di teatro e spettacolo.

Al termine del percorso formativo, come detto in precedenz,a gli allievi avranno la possibilità di mettere in pratica quanto appreso, diventando protagonisti di 8 produzioni con spettacoli dal vivo. Questi spettacoli si terranno ad agosto, in occasione della rassegna estiva “Restate a Napoli 2024”, che avrà luogo nella suggestiva cornice di Piazza del Plebiscito dal 9 al 16 agosto. Un’occasione unica per i giovani artisti di esibirsi di fronte a un vasto pubblico e mostrare il loro talento. L’amministrazione Manfredi, con il suo sostegno e la sua fiducia in questo progetto, dimostra ancora una volta il suo impegno nella promozione della cultura e delle arti, offrendo una vetrina straordinaria ai giovani talenti che desiderano emergere nel panorama artistico nazionale.

Autore

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.