Grande successo per la finale della prima edizione del Premio Letterario NapoliTime

Intensa la partecipazione del pubblico per una giornata all’insegna della cultura in una location d’eccezione: l’Arenile di Bagnoli [Le Foto]

Premio Letterario NapoliTime - PremiazioneNapoli, 24 maggio – Nella splendida cornice dell’Arenile di Bagnoli è giunta al termine la prima edizione del Premio Letterario NapoliTime, un’iniziativa dedicata alla cultura e volta ad appassionare i più giovani all’amore per la lettura. Intensa è stata la partecipazione del pubblico in una location d’eccezione, dal momento che la cultura non va in vacanza ed il motto che ha accompagnato l’intera iniziativa è stato appunto “in estate al mare, porta con te un libro!”.

La mattinata è stata arricchita non soltanto dalla partecipazione degli scrittori che con un breve intervento hanno presentato i libri in concorso, ma anche grazie ad alcune realizzazioni artistiche e musicali dei giovani critici partecipanti al Premio. Ad esibirsi i Talenti Latenti, un gruppo di studenti di Giugliano ed il rapper Alfredo Fiore che con l’aiuto della musica esprime le difficoltà vissute oggi dai giovani e dagli adolescenti in un contesto difficile come quello napoletano.

L’entusiasmo dei giovani studenti che hanno partecipato al Premio è stato reso evidente dalla poliedricità dei contenuti realizzati; particolarmente interessante il book-trailer realizzato dagli studenti dell’Istituto Tecnico Commerciale “Francesco Saverio Nitti” tratto dalla trama del libro scritto da Carlo Giordano, intitolato “22 C Il nuovo mistero dell’ispettore Molinari”.

Dopo la lettura delle recensioni scritte dagli alunni e la presentazione dei nove autori in gara, è arrivato il momento tanto atteso, quello della proclamazione del vincitore.

mario ascioneVincitore della I^ edizione del Premio Letterario NapoliTime, lo scrittore Mario Ascione con il suo libro “Nica e la radice del cedro” edito da Graus Editore. Ascione, campano, laureato in Lettere Moderne, è alla sua prima esperienza narrativa. Il libro rappresenta una favola didascalica nei suoi profondi richiami ai valori fondamentali della vita ed alla necessità della consapevolezza che essa è fondamentalmente nelle nostre mani. L’autore propone con la sua opera la riscoperta di uno stile di vita essenziale, semplice ma non banale, ed allo stesso tempo caratterizzato da un afflato di eternità. Nei racconti di Nonna Lalla alla giovane NICA troviamo la simbologia dell’acqua quale rinascita, dell’amore con la sua forza creatrice, il senso della vita.

La giuria ha assegnato il primo premio per la migliore critica, un lettore e-book, alla recensione di Miriam Orfitelli (III E- Liceo Classico “G. Garibaldi”) dedicata al libro scritto da Mario Ascione dal titolo “Nica e la radice del cedro”, mentre il secondo premio è stato assegnato a Flaviano Della Pia (IV B – Liceo Scientifico “A. Labriola”) per la recensione di “Alterego” di Caterina Impagliazzo.

Una Menzione speciale è stata assegnata ad un gruppo di giovanissimi studenti della classe II C dell’Istituto Comprensivo “Gigante-Neghelli” di Napoli composto da Marta Mattera, Marcella Orlandi, Syria Pace, Alessandro Pasquale Castaldo e Valerio De Rosa  per l’accurato lavoro di recensione dedicato a “La falce e la luna” di Ciro Colonna.

Infine, le Menzioni sono state assegnate a: Irene Avossa – Classe IV B  – Liceo Classico “G. Garibaldi” di Napoli per “22 C Il nuovo mistero dell’ispettore Molinari” di Carlo Giordano – AVKronos, Bianca Romano  – Classe IV B – Liceo Classico “G. Garibaldi” di Napoli  per “I sogni rubati” di  Salvatore Piedepalumbo – Gruppo Albatros, Fabiana Fimiani  – Classe II B Istituto Comprensivo “Gigante-Neghelli” di Napoli per “L’impronta del pensiero” di Vincenzo Lubrano – Esserre Press, Giulia Polichetti – Classe IV B – Liceo Scientifico “A. Labriola” di Napoli per “Nuvole” di Ilaria Massa – Ibiskos Editrice Risolo, Stefano Nicotra – III Liceo Scientifico Istituto “Maria Ausiliatrice” di Napoli per “Nica e la radice del cedro”  di Mario Ascione –  Graus Editore, Iengo Flavio – Classe IV E – ISIS “F. S. Nitti” di Napoli per “L’Italia e le mafie”  a cura di Vincenzo Raimondo Greco – intr. Marcello Ravveduto, Autori: Alessandra Gonzales, Michaela Sica, Giovanna di Troia, Rita Di Simone, Salvatore Tancovi, Giampaolo D’Elia, Davide Avella, Silvia Esposito, Claudia Contaldi, Vittorio Cuomo, Mario Antrichetti – Classe IV E – ISIS “F. S. Nitti” di Napoli per “Scivolare via come il vento” di Fabio Massa  – Graus Editore.

Dopo il successo di quest’edizione, non possiamo che augurarci un’accorata partecipazione anche per il prossimo anno. Vi aspettiamo!

Lascia un commento

due − uno =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.