Sciopero Anm, traffico in tilt e forti disagi

L’Usb: piano di risanamento “fallimentare”

Napoli, 2 ottobre – Lo sciopero di 24 ore dei lavoratori Anm, a Napoli, sta provocando forti disagi e ripercussioni sul traffico che in alcune zone della città è andato in tilt. Chi è giunto in città con il servizio pubblico extraurbano – che viene effettuato regolarmente – è stato costretto a raggiungere la destinazione a piedi, a causa del blocco dei mezzi.

Al momento ferme la linea 1 della metropolitana, le funicolari cittadine, le scale mobili e i servizi intermodali e il trasporto di superficie. La protesta, secondo fonti sindacali, sta registrando un’altissima adesione. In mattinata si è tenuta una manifestazione con lavoratori e sindacati in piazza Municipio, davanti alla sede del Comune, per chiedere garanzie occupazionali e il rilancio del settore che “deve rimanere rigorosamente pubblico”.

Il sindacato Usb si scaglia contro l’Anm e l’amministrazione comunale per il piano di risanamento definito “fallimentare” che, viene sottolineato, “non ha eliminato sprechi, clientele e privilegi”.

Lascia un commento