Comunali Napoli 2021, il sindaco de Magistris lancia la candidatura di Alessandra Clemente

L’attuale assessore alle Politiche Giovanili sarà la candidata di demA, il partito del sindaco de Magistris, alle elezioni comunali di Napoli del 2021

Sarà Alessandra Clemente, attuale assessore ai Giovani, la candidata sindaco di demA alle elezioni comunali di Napoli del 2021. A fare il suo nome il sindaco di Napoli Luigi de Magistris, che ha quindi scelto Clemente come ideale successore. “L’indicazione di una nostra candidatura credo che non sia soltanto un diritto di chi ha governato in questi anni ma anche un dovere per contribuire a fare chiarezza”, ha spiegato il primo cittadino.

“Io non potrò fare il giocatore in campo (de Magistris è al secondo mandato, ndr). Mi devo cimentare a fare l’allenatore ma anche il ruolo di garante proprio perchè non c’è un mio erede naturale e per far si che ci sia una squadra equilibrata, che non è la squadra di Alessandra Clemente – ha aggiunto il sindaco – ma di un’esperienza politica e amministrativa forte che ha bisogno della rappresentazione di varie sensibilità, di varie anime e contesti che hanno anche punti di vista differenti”.

“Napoli scorre nel mio sangue. Io sono figlia di Napoli”, con queste parole attraverso un post su Facebook Clemente ha accolto l’annuncio di de Magistris. “Sono figlia di una città meravigliosa quanto difficile, ma soprattutto meravigliosa – ha scritto Clemente –. Sono figlia della voglia di farcela, di resistere, di superare le difficoltà; con impegno, facendo ciascuno la propria parte. Non ho mai vissuto il mio ruolo di Assessore come una posizione di potere, se non considerando la parola ‘potere’ come possibilità di fare, di poter cambiare le cose con il lavoro, con il dialogo e la partecipazione. Io posso e devo farlo. Nel mio futuro continuerà ad esserci la mia città. E ci saranno l’impegno, la dedizione e la competenza che in questi anni ho sviluppato e che mille volte ho messo in discussione, perché c’è sempre da imparare e da migliorarsi. Da parte mia – ha concluso – non può che esserci una totale disponibilità a capire sempre di più, ad ascoltare e ad agire, con una visione chiara e sempre in evoluzione. Nel mio futuro ci siete voi”.

Contrario alla scelta di candidare Clemente si è detto il senatore Sandro Ruotolo (Gruppo Misto), che fra l’altro è zio dell’attuale assessore ai Giovani. “Ma siete convinti di partire con il piede giusto? Nomi di sindaci candidati, primarie si, primarie no. Se si vuole dar vita all’alleanza che sostiene il governo sui territori bisogna incontrarsi, parlare dei programmi e poi scegliere il candidato che unisce”, ha scritto Ruotolo in un tweet. Dietro le parole di Ruotolo la volontà di provare a costrurie un campo largo che comprenda anche Partito Democratico e Movimento 5 Stelle. Un’ipotesi che al momento sembra improbabile, visto il peso che potrebbe avere il governatore della Campania De Luca sulla scelta del candidato sindaco del Pd e considerando i rapporti al minimo dello stesso governatore con de Magistris.

FOTO: tratta da facebook.com

Lascia un commento

17 − 11 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.