Tecnico Napoli multato 20.000 euro, a Mancini ammenda 5.000

Sarri ManciniNapoli, 21 gennaio – Due turni di squalifica da scontare in Coppa Italia e e 20mila euro di multa a Maurizio Sarri “per avere pesantemente insultato” Mancini. Questa la pena inflitta dal giudice sportivo Gianpaolo Tosel, dopo la lite al termine di Napoli-Inter tra i tecnici delle due squadre. A Mancini è stata inflitta una multa di 5000 euro.

La decisione è stata presa sulla base dei referti degli ispettori federali e sul rapporto arbitrale: Sarri infatti è stato squalificato “per avere, al 47 del secondo tempo, rivolto all’allenatore della squadra avversaria epiteti pesantemente insultanti; infrazione rilevata dal quarto ufficiale e dai collaboratori della procura federale”.

Le parole di Sarri non sono state dunque ritenute di discriminazione sessuale. La multa a Mancini è stata inflitta per avere, sempre al 47 del secondo tempo “tenuto un atteggiamento intimidatorio nei confronti dell’allenatore della squadra avversaria che l’aveva insultato; per avere inoltre, al termine della gara, negli spogliatoi, rivolto al Quarto Ufficiale un’espressione irriguardosa”.

Il Napoli Calcio auspica che l’allenatore dell’Inter Roberto Mancini “possa accogliere le scuse più volte manifestate” dal tecnico del Napoli, Maurizio Sarri, e che “le vicende puramente sportive dei rispettivi Club tornino a concentrare l’attenzione dei media e del pubblico”. Questo è quanto si legge in una nota nella quale la società partenopea esclude “perentoriamente” che le parole di Sarri “potessero essere espresse con spirito discriminatorio”.

>> Seguici su Facebook, vai alla nostra Pagina Fan e clicca Mi Piace <<

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *