Statuto Campania, De Luca promulga la legge sulla questione di fiducia e il “voto bloccato”

Con il nuovo Statuto viene estesa la possibilità per il presidente della Giunta regionale di porre la questione di fiducia non solo su disegni di legge in materia economica ma anche su provvedimenti relativi a Trasporti, Sanità e Ambiente

Vincenzo.De.Luca.CampaniaNapoli, 9 agosto – Il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, ha promulgato in via definitiva la legge di revisione dello Statuto regionale. A partire da oggi entrano in vigore le nuove norme che disciplinano la questione di fiducia e il cosiddetto “voto bloccato”. La fiducia potrà essere posta dal presidente della Giunta regionale non solo per provvedimenti in materia economica, ma anche per tutti quei provvedimenti relativi a Trasporti, Sanità e Ambiente. Con il “voto bloccato” invece, il presidente della Giunta nel presentare al Consiglio un disegno di legge, potrà chiedere che questo venga votato entro una certa data.

La proposta di legge di revisione dello Statuto era stata approvata a maggioranza in due deliberazioni, la prima l’8 febbraio e la seconda il 29 aprile. Secondo il dettato costituzionale poteva essere richiesto un referendum a tre mesi dalla seconda deliberazione, ma ciò non è avvenuto.

Per De Luca il nuovo Statuto rappresenta “una svolta straordinaria per la Campania” attraverso la quale “si accelerano ulteriormente le decisioni del Consiglio in direzione della semplificazione”.

Lascia un commento

15 − dieci =