Meloni a Caivano: “Qui lo Stato ha fallito, no a zone franche”

La premier ha incontrato Don Patriciello e il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca

“Siamo qui per manifestare la solidarietà a vittime innocenti ma anche per manifestare la presenza seria, autorevole, costante dello Stato che in territori come questo non sono stati sufficientemente percepiti e forse non sufficientemente presenti. Se siamo qui oggi a condannare un episodio barbaro come quello che condanniamo vuol dire che qui si è consumato un fallimento da parte dello Stato, nonostante gli sforzi che sono stati fatti”. A dirlo la presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, in visita a Caivano dopo lo stupro delle due cuginette di 10 e 12 anni. “Non siamo venuti qui a limitarci alla pur doverosa condanna e solidarietà, siamo venuti qui a dire che intendiamo agire e metterci la faccia: il messaggio principale è che in Italia non possono esistere zone franche”, ha aggiunto la premier.

Meloni ha incontrato Don Maurizio Patriciello e ha poi presieduto il Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica in una scuola, dichiarando di voler “coinvolgere l’intero governo sulla fermezza dello Stato contro l’illegalità, la criminalità e la droga”. “Questo territorio – ha aggiunto la presidente del Consiglio – sarà radicalmente bonificato. Vi assicuro che voi vedrete presto i frutti di questa visita del governo oggi sul territorio”.

La premier ha incontrato a Napoli il governatore della Campania Vincenzo De Luca. “C’è la necessità del rafforzamento delle misure di sicurezza e della presenza in strada, 24 ore su 24, delle forze dell’ordine per il contrasto alla criminalità e per dare fiducia ai cittadini”, è la richiesta fatta da De Luca a Meloni. Il governatore in un post sui social ha poi confermato “l’impegno a sostegno del mondo della scuola per consentire l’apertura pomeridiana degli istituti e ad attivare un servizio di psicologi, oltre che a sollecitare l’assunzione di almeno 30 assistenti sociali, come previsto dai piani di zona”.

“Abbiamo espresso – ha aggiunto De Luca – anche la disponibilità a dare una mano al Comune di Caivano per progetti di riqualificazione urbana, a cominciare dal Parco Verde. Ho chiesto anche al presidente Meloni di valutare con attenzione la necessità di non ridurre la rete scolastica del nostro territorio e anche di sbloccare rapidamente i fondi Sviluppo e Coesione per poter dare una mano in concreto ai Comuni per progetti riqualificazione territoriale e realizzazione di strade”. Per De Luca il clima dell’incontro “è stato di grande disponibilità e volontà di collaborazione reciproca per portare avanti questo progetto per Caivano”.

“Verificheremo – ha concluso il governatore – con i fatti la concretizzazione degli interventi con l’impegno di tutti. Nel frattempo, esprimo il mio apprezzamento per questa presenza del presidente Meloni e per gli impegni assunti”.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.