“Free Men, teatro in musica”: ricordando Massimo Troisi e Pino Daniele

Pièce teatrali e danza che si fondono a sonorità mediterranee, giovedì 10 dicembre

free menSalerno, 8 dicembre – “Napule è”, “Je so’ pazzo”, “I say ‘i sto cca’”, ma anche gag esilaranti del trio “La Smorfia” e brani scelti de “Il postino”: i grandi cult di Pino Daniele incrociano la poetica di Massimo Troisi nell’originale tributo-rivisitazione dei Free Men – Teatro in Musica, gli outsider di Vinile_Live. In scena questo giovedì 10 dicembre alle ore 21.30 (con ingresso gratuito) una performance che esce fuori dagli schemi della rassegna, che esce fuori dai canoni stilistici del jazz per aprirsi a visioni artistiche differenti, sperimentando nuove formule e mescolando i generi, tra pièce teatrali e danza che si fondono a sonorità mediterranee, espressione di quello stile ibrido del Neapolitan Power, che supera clichè e luoghi comuni, in un crossover che fonde rock, reggae, blues, rap, dub, jazz. Uno spettacolo di grande impatto emozionale, a cura della piccola compagnia itinerante ormai consolidata, reduce in questi giorni dal tour in tutto il sud Italia, con Silvano Ray Santacroce (tastiere – chitarra classica/elettrica), Raffaele Mauriello (batteria – percussioni),  Antonio Vigliotta (basso), Davide Papa (voce), Manuel Severino (attore narratore) e i ballerini Federica Marciano e Christian Zollo.

“Free Men non è solo una formazione che lavora ricordando due magnifici artisti. È molto di più – sottolinea  Manuel –  Siamo un gruppo di amici che ha la fortuna di emozionarsi e di emozionare omaggiando quelli che per noi sono prima di tutto dei riferimenti artistici e culturali. È un modo anche per ringraziare chi ci ha avvicinato ai mondi della musica e della recitazione. E poi c’è il pubblico che ogni giorno ci dà nuove motivazioni ad ogni sua risata, lacrima, coro o battito di mani. La cosa più bella forse è proprio rientrare in macchina, a spettacolo finito, con la testa piena di stanchezza ed emozioni proprie ed  altrui che si intrecciano”.

Free Men – Teatro in Musica nasce nell’estate del 2014 dalla fantasia di Silvano “Ray” Santacroce e dall’incontro fortuito con Davide Papa. I due si sintonizzano subito e decidono di iniziare una collaborazione a cui si aggiunge l’amico Raffaele Mauriello. L’obiettivo iniziale era di creare un progetto artistico che unisse all’interno di un unico spettacolo più componenti artistiche. Il primo a sposare l’idea dei Free Men (oggi membro attivo) è l’attore Manuel Severino. Il ricordo a Pino Daniele e Massimo Troisi è la conseguenza delle doti naturali di Manuel, la cui voce ricorda straordinariamente quella dell’attore partenopeo, e della passione di Silvano per la musica dello scugnizzo blues. Nasce così un vero e proprio spettacolo che fonde i grandi successi di Pino Daniele e le parole ora toccanti ora esilaranti di Troisi, ripercorrendo quello che fu un binomio saldo dell’arte napoletana. Dopo i diversi successi in Campania e nelle regioni limitrofe il progetto si allarga: si apre alla collaborazione con il bassista Antonio Vigliotta e con la coppia di ballerini Christian Zollo e Federica Marciano che, sui palcoscenici più importanti, vanno ad arricchire ulteriormente lo spettacolo aggiungendo alla forza della musica quella del corpo.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.