Tenta di sventare una rapina al supermercato, ucciso dai malviventi

La vittima è un di 38enne di origini ucraine, era a fare la spesa con la figlia di quasi due anni

vittima rapinaCastello di Cisterna, 30 agosto – Ha cercato di sventare una rapina al supermercato vicino casa ed è stato ucciso dai malviventi. La vittima si chiamava Anatolij Korov, un 38enne di origini ucraine. E’ accaduto ieri sera a Castello di Cisterna, nel Napoletano, l’uomo era a fare la spesa in compagnia della figlioletta di quasi due anni. Mentre usciva dal supermercato Piccolo di via Selva, ha notato i rapinatori ed ha cercato di fermarli.

Korov si è avventato su uno di loro che minacciava una cassiera con una pistola in pugno, intimandole di consegnare l’incasso. Nella colluttazione i rapinatori hanno esploso alcuni colpi di pistola ferendo l’ucraino al petto ed a una gamba.

Sul posto sono giunti i carabinieri, ma per Korov non c’è stato nulla da fare, l’uomo è morto in una pozza di sangue. I criminali sono riusciti a fuggire a bordo di una moto, mentre i familiari dell’ucraino sono stati avvisati per far portare via la bambina, lasciata dal papà nel carrello all’uscita del punto vendita.

La vittima, era residente a Castello di Cisterna da diversi anni, con regolare permesso di soggiorno, molto conosciuto ed apprezzato in paese. Era senza un lavoro fisso ma si prestava a fare qualunque mansione per sostenere la famiglia, era “un gran lavoratore”” come lo ricordano i compaesani.

FOTO: tratta da ansa.it

Lascia un commento