E’ morta la ragazza napoletana ustionata in discoteca a Bucarest

L’incendio lo scorso 31 ottobre, unica italiana identificata

Tullia CiotolaNapoli, 7 novembre – E’ morta la giovane italiana rimasta gravemente ustionata nell’incendio del 31 ottobre in una discoteca di Bucarest. Tullia Ciotola, originaria di Napoli, era a Bucarest per un corso del programma Erasmus. E’ morta durante il trasferimento all’ospedale di Rotterdam, in Olanda.

Il bilancio del rogo è salito a 39 morti. 145 persone ferite erano finite in ospedale e Tullia era stata l’unica italiana identificata. Era ricoverata all’ospedale Spitalul Clinic de Urgență con ustioni sul 50% del corpo. Aveva subito gravi danni ai polmoni e le sue condizioni erano state giudicate gravi fin dal primo soccorso.

Il premier romeno dimissionario, Victor Ponta, si è assunto la responsabilità dell’accaduto.

Lascia un commento