Uccide la moglie e la figlia di 4 anni poi tenta i suicidio, piantonato in ospedale

Sul luogo del delitto trovata un’ascia ed un coltello, probabili armi dei delitti

asciaNapoli, 9 gennaio – Un uomo di 44 anni, originario dell’Ucraina, ha ucciso la moglie 30enne e la figlia di 4 anni nella loro abitazione in via Licola Mare, a Giugliano in Campania (Napoli). L’uomo ha poi tentato di togliersi la vita procurandosi ferite alla gola con un’arma da taglio.

Trasportato all’ospedale di Pozzuoli, non è considerato in pericolo di vita ed è ricoverato in stato di fermo. I carabinieri hanno ritrovato sul luogo del duplice omicidio un coltello e un’ascia.

A scoprire l’accaduto e a chiamare i Carabinieri è stato il titolare di un vivaio della zona, datore di lavoro del 44enne. Non vedendo arrivare il dipendente, l’uomo si è insospettito e si è recato nell’abitazione dove ha trovato i corpi senza vita della donna e della bambina e il 44enne ferito a terra.

Lascia un commento

16 − quindici =