Città Metropolitana di Napoli, David Lebro (lista civica La Città) si dimette da vicesindaco

Lebro lascia e accusa la Giunta di “radicalizzazione a sinistra”. Il sindaco de Magistris assicura che “non c’è alcuna svolta a sinistra” e auspica che la decisione dei consiglieri “possa rientrare”

Napoli, 25 maggio – David Lebro (in foto) si è dimesso da vicesindaco della Città Metropolitana di Napoli e ha annunciato che domani il suo gruppo, La Città, uscirà dalla maggioranza. Proprio domani si voterà in Consiglio metropolitano il rendiconto 2016, sul quale La Città ha annunciato che si asterrà e per il futuro si pronuncerà “atto per atto, senza pregiudizi e con serietà”.

“In questo momento governare la Città Metropolitana per una forza come la nostra è impossibile. Siamo costantemente esclusi dalle riunioni di coalizione che una maggioranza in un ‘patto istituzionale’ dovrebbe prevedere”, ha detto Lebro per spiegare i motivi all’origine della sua decisione. “La Giunta – ha aggiunto Lebro – si è radicalizzata a sinistra, bisogna ammetterlo amaramente, sono scelte precise del sindaco de Magistris. Noi continuiamo per la nostra strada segnata da valori cattolici, non vogliamo mettere il bastone tra le ruote ma non siamo intenzionati a mettere la nostra faccia in questo gioco da cui esce sconfitta la città e i 14mila elettori che hanno espresso la preferenza al nostro movimento, La Città”.

“Siamo in un cono d’ombra – ha detto ancora Lebro –. Qualcosa è cambiato da quando è iniziato il secondo mandato di de Magistris. I primi cinque anni sono stati avvincenti. Ora, teoricamente, la maggioranza in Città Metropolitana dovrebbe includere tutti, ma non funziona così”. “Qualcuno addirittura ha detto che io sarei lì in virtù di una compensazione rispetto alle deleghe in Consiglio comunale. Io non ci sto, non sono un poltronaro – ha sottolineato Lebro –. Lo dimostro rassegnando le dimissioni e lasciando eventualmente ad altri la carica”.

Il sindaco de Magistris ha fatto sapere di giudicare “incomprensibile” la decisione di dimettersi di Lebro e Solombrino, consiglieri del movimento La Città. “Non c’è alcuna svolta a sinistra, sono sempre lo stesso e sto cercando di fare la scelta migliore non nell’interesse di qualcuno ma nell’interesse generale, per la città” ha spiegato il sindaco. Il primo cittadino auspica che la decisione dei consiglieri “possa rientrare, perché in questi anni abbiamo lavorato con grande collaborazione e lealtà. Non siamo noi che siamo cambiati”.

Lascia un commento