Boom di presenze al Salone Nautico Internazionale di Napoli

Nei primi due giorni espositivi oltre 12mila visitatori, la kermesse ospita numerosi cantieri stranieri e italiani di prestigio. Apertura settimanale dalle 12.30 alle 17.30

Napoli, 14 novembre 2022 – Sono state ben dodicimila le presenze di visitatori registrate nelle prime due giornate del Salone Nautico Internazionale di Napoli in corso al porto turistico di Mergellina. L’evento, organizzato da Afina, Associazione Filiera Italiana della Nautica, e che resterà aperto sino a domenica 20 novembre, espone oltre 70 imbarcazioni tra gozzi, gommoni, motoscafi e yacht. Modelli tra i 6 e 25 metri che i visitatori dell’evento, con accesso gratuito, possono provare grazie al format che consente testare in mare le potenziali scelte.

Sole, mare calmo e la nuova location espositiva sono stati tra i fattori del successo del 36esimo appuntamento della kermesse che ha traslocato dal circolo Posillipo al molo di sopraflutto del molo Luise a Mergellina. Una scelta, come ha ribadito Gennaro Amato, presidente di Afina, per consentire la crescita dell’appuntamento nautico internazionale della città di Napoli:

“Il numeroso flusso di visitatori, che hanno gradito la nuova location affollando nel primo fine settimana il Navigare, cancella ogni timore di aver lasciato una sede storica come quella del circolo Posillipo. Purtroppo, la darsena del sodalizio era diventata, oramai, un limite per un salone internazionale che ospita imbarcazioni sino a 25 metri e che, in quello specchio d’acqua, non avrebbero avuto possibilità d’attracco. Le dodicimila presenti al molo Luise, che al Posillipo registravamo nell’intero periodo espositivo dei nove giorni, dimostrano la necessità di avere un accesso e visibilità maggiori per la crescita e sviluppo del Salone Nautico Internazionale di Napoli”.

Ma se da una parte il pubblico, e gli espositori, hanno trovato largo riscontro tra domanda ed offerta, l’evento è diventato anche spunto di rilancio e, forse, soluzione di una problematica importante legata all’insufficienza dei posti barca e degli ormeggi lungo la linea di costa cittadina.

Autore

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.