Vela, partita la 68esima edizione della Tre Golfi, 100 vele al largo di Castel dell’Ovo

Un centinaio d’imbarcazioni sulla linea di partenza nel Golfo di Napoli

Napoli, 12 maggio 2023. Il Golfo di Napoli con Castel dell’Ovo da un lato e il Vesuvio dall’altro hanno fatto da spettacolare scenario alla partenza della 68esima edizione della Regata dei Tre Golfi, storico evento del Mediterraneo organizzato dal Circolo del Remo e della Vela Italia (CRVI), con l’Associazione Internazionale Maxi, l’ORC, supportato da Rolex come Official Timepiece e da Loro Piana. Un vento fresco da ovest sui 10 nodi con mare leggermente formato ha accompagnato i circa 100 scafi nelle concitate fasi di partenza. Alle 17.05 è stata la flotta dei Maxi e a seguire, alle 17.20, i più numerosi ORC. Per i Maxi la regata lunga verrà sommata alle regate costiere di settimana prossima a Sorrento e farà parte della serie per assegnare il Campionato Europeo Maxi IMA 2023.

La regata d’altura, più giovane solo della Giraglia Rolex Cup, si snoda su un percorso di 150 miglia. La flotta è uscita dal Golfo di Napoli e si è diretta verso ovest/nord-ovest; lascerà Zannone a sinistra oltre alla vicina Ponza, il punto più a nord della regata. Poi potrà lasciare Capri a sinistra o a dritta, mentre tornerà verso Punta Campanella (la punta della penisola Sorrentina) per doppiare l’isola di Li Galli, al largo della costiera amalfitana, che sarà lasciata obbligatoriamente a sinistra. Quest’anno la finish line della regata è cambiata: la flotta tornerà a Punta Campanella con l’arrivo a Massa Lubrense, in prossimità di Sorrento. Un’altra differenza rispetto al passato è stata la partenza alle ore 17.00, più opportuno rispetto alla suggestiva partenza al chiaro di luna di mezzanotte come è stata per 66 edizioni, l’anno scorso partì alle 19,00.

Molti appassionati della Regata dei Tre Golfi sono tornati anche quest’anno. Tra questi, i vincitori in assoluto ed in tempo compensato del 2022: Arca SGR, il 100 piedi di Furio Benussi e l’ex Maxi72 North Star di Peter Dubens, socio del Circolo del Remo e della Vela Italia.
Furio Benussi, timoniere e project manager di Arca SGR, prevede una regata moderata: “La prima parte è di bolina, ma non c’è molto vento, il che per noi è perfetto – la velocità massima del vento sarà di circa 15 nodi intorno alle 5 e 6 del mattino. Ma vediamo…”.

Arca SGR punterà non solo alla vittoria in tempo reale, ma anche al record della regata che ad oggi è di Cippa Lippa 8, il Cookson 50 di Guido Paolo Gamucci che nel 2016 completò il percorso in 16 ore 44 minuti e 13 secondi. Per migliorare questo risultato, Arca SGR dovrà terminare la regata entro le 9.49 di domani. Gamucci torna quest’anno con la sua ultima Cippa Lippa X, un Mylius 60 a chiglia basculante. Tornano anche altri vincitori: nel 2006 Pier Luigi Loro Piana e il suo 84 piedi My Song hanno vinto la “doppietta” della Regata dei Tre Golfi, ovvero la vittoria assoluta e in tempo compensato, che quest’anno torna per la quarta volta con il suo ultimo My Song, un Club Swan 80 a chiglia basculante.
“Tutto dipende da dove arriverà il vento: le previsioni indicano vento leggero all’inizio della notte, ma i modelli stanno cambiando repentinamente e spero che migliorino”, dice Loro Piana che ammette che il suo ultimo My Song preferirebbe condizioni di vento più teso. È significativo che questa sarà la prima uscita dell’armatore in mare aperto con il suo nuovo yacht. “Sono curioso di vedere come si comporterà in una regata lunga: sottocoperta lo spazio è molto ridotto”.

Il livello di talenti locali e internazionali è elevato anche nella flotta degli ORC, alcuni di loro hanno appena terminato la settimana di Campionato Europeo ORC a Malta 10 giorni fa. Tra questi, il TP 52 Beau Geste di Karl Kwok (HKG), nuovo campione europeo ORC Classe A 2023 che però parteciperà solo al Campionato del Mediterraneo da venerdì 19 a domenica 21 maggio, e competerà, in questo raggruppamento, con altri 14 iscritti provenienti da 8 nazioni: Argentina, Spagna, Francia, Hong Kong, Stati Uniti, Svizzera, Svezia e naturalmente Italia. In Classe B ci sono 10 team provenienti da due nazioni, Italia e Francia, ed uno solo arriva dal Campionato Europeo ORC di Malta: Morgan V, il Club Swan 42 di Nicola de Gemmis, quinto classificato. La Classe C è composta da 12 imbarcazioni provenienti da Cecoslovacchia, Spagna e Italia, tre delle quali provenienti dal Campionato Europeo ORC di Malta. Tra queste, la medaglia d’argento di Classe C Scugnizza, Italia 11.98 di Enzo de Blasio (ITA), la medaglia di bronzo Hebe V, l’M37 di Jakoubeck Zdenek (CZE), e il quinto classificato Guardamago II, un altro Italia 11.98 di Massimo Piparo.

È possibile seguire la regata live sul tracking:
https://yb.tl/tregolfi23

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.