Nocera Jazz Festival 2024 presentato il programma internazionale della seconda edizione

Il Nocera Jazz Festival 2024 è l’evento internazionale imperdibile della Campania dedicato gli amanti del Nuovo jazz e delle sonorità multietniche

Il Nocera Jazz Festival è pronto a tornare e confermarsi, come da tradizione, uno dei poli jazz più importanti della Campania. La seconda edizione di questo straordinario evento inizierà l’1 luglio e terminerà il 25 luglio e si svolgerà in tre differenti location: il Cortile Castello del Parco Fienga, il Chiostro della Curia Diocesana del Monastero di Sant’Anna e il Sagrato Chiesa di Sant’Antonio nella suggestiva cornice della città di Nocera Inferiore (Sa).

Sotto la direzione artistica di Mario Berna, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale e Sofy Music, il Nocera Jazz Festival 2024 promette di regalare al pubblico otto giorni di eventi, per undici concerti, ricchi di appuntamenti live imperdibili con artisti proveniente dagli Stati Uniti, Brasile, Capo Verde/Portogallo, Cuba, Italia. Il programma del festival è una celebrazione delle sonorità multietniche, dei colori, dei ritmi e delle voci che caratterizzano il jazz contemporaneo e le musiche del mondo.

Le splendide cornici dei concerti saranno luoghi magici dove poter ascoltare pre e post concerto DJ set, scoprire e acquistare dischi grazie alla ricca esposizione di vinili e degustare cocktail in un’atmosfera unica.

Come per la prima edizione i concerti gratuiti saranno tutti quelli che si svolgeranno nei siti storici della città: il Chiostro della Curia Diocesana Palazzo, il Monastero di Sant’Anna e le scale monumentali del Sagrato di Sant’Antonio. Solo i concerti che si svolgeranno presso il Cortile del Castello del Parco saranno a pagamento. Maggiori info qui.

Prima di ogni concerto il pubblico, aggregandosi preventivamente, potrà partecipare alle visite guidate dei monumenti istituite per l’occasione.
Per i concerti al Castello del Parco Fienga le visite avverranno dalle 19.00 alle 21.00 grazie ai volontari dell’associazione Ridiamo Vita al Castello.
Per il concerto alle scale monumentali di Sant’Antonio, visite avverranno al Museo archeologico provinciale dell’Agro Nocerino, presso il Convento di Sant’Antonio, e alla pinacoteca, dalle 19.00 alle 21.00, grazie ai volontari delle associazioni Noukrìa e Urbe.

Per il concerto al Monastero di Sant’Anna, le visite avverranno dalle 19.00 alle 21.00, con i volontari dell’associazione Archeoclub Nuceria Alfaterna.
Anche per il concerto al cortile della Curia Diocesana sono previste visite al Museo diocesano “San Prisco”, dalle 19.00 alle 21.00, grazie ai volontari delle associazioni menzionate e con il direttore Salvatore Alfano.

Tra gli artisti stellari che si esibiranno sul palco del festival spicca il trombettista Jeremy Pelt, considerato uno dei talenti più promettenti del panorama jazzistico americano. Accanto a lui il talentuoso sassofonista James Brandon Lewis e il virtuoso pianista Christian Sands, che porteranno al pubblico i nuovi suoni del jazz contemporaneo. (Lunedi 01 luglio presso il Cortile del Castello del Parco inizio ore 21.00 – biglietto euro 20 compresa prevendita)

Le musiche del mondo saranno invece rappresentate dalla straordinaria cantante portoghese, di origine capoverdiana, Carmen Souza che incanterà il pubblico con il suo carisma e la sua voce calda e coinvolgente. (Mercoledì 03 luglio presso il Sagrato di Sant’Antonio inizio ore 21.00-  ingresso gratuito su prenotazione fino ad esaurimento posti).

La serata cubana con la straordinaria violoncellista rising star Ana Carla Maza e il virtuoso pianista Omar Sosa con il percussionista Ernesttico. Pianista eccezionale, Omar Sosa è un poliglotta musicale, capace con la sua arte di abbattere qualsiasi frontiera. Di origini cubane, Sosa celebra la diversità delle anime della musica, coltivando sempre un’intima connessione con le sue radici afro-cubane. (Domenica 07 luglio presso il Cortile del Castello del Parco inizio ore 21.00 – biglietto euro 25 compresa prevendita).

La serata dedicata al Brasile avrà come protagonista il quartetto di Philippe Baden Powell, figlio del leggendario Baden Powell, che si esibirà insieme al Quartetto Brasiliano special guest Jacques & Paula Morrenbaum e Dea Gil, cantautrice, attrice e modella originaria di San Paolo accompagnata dalle chitarra di Raul Balardin, dalla batteria di Mauricio Melo con special guest il percussionista Neney Santos.

Autore

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.