Scampia, Tracce: i ragazzi del Circo Corsaro in scena contro l’emarginazione

40 bambini e ragazzi in scena per lo spettacolo conclusivo di un progetto educativo realizzato da APD Circo Corsaro, Fondazione Patrizio Paoletti e New Life for Children


TRACCE, si intitola così lo spettacolo che ieri, sabato 1° giugno 2024, ha visto salire sul palco del Teatro Area Nord di Napoli quaranta ragazzi tra i 6 e i 20 anni di Scampia che hanno partecipato al progetto Scuola di Circo Corsaro – Allenarsi alla bellezza, iniziativa educativa per contrastare l’emarginazione sociale e la dispersione scolastica  realizzata durante l’anno da APD Circo Corsaro, Fondazione Patrizio Paoletti – ente filantropico esperto in progetti educativi in contesti di emergenza sociale – e New Life for Children.

Lo spettacolo ha segnato il momento conclusivo del progetto, che ha coinvolto i giovani del quartiere in una scuola di circo sociale pomeridiana gratuita e in un laboratorio di circo ludico-pedagogico presso l’Istituto Comprensivo Virgilio 4.

Durante i mesi invernali i formatori di discipline circensi e gli educatori hanno lavorato in sinergia con bambini e ragazzi, fornendo loro spunti di riflessione su temi legati alla propria crescita personale e aiutandoli ad elaborare materiali espressivi. Sul palco, attraverso le tecniche apprese nel corso dell’anno – come l’acrobatica aerea su trapezi e tessuti, l’equilibrismo su sfera, la giocoliera -, i ragazzi hanno portato il frutto di queste riflessioni, uniti nel raccontare la loro storia al quartiere in cui vivono.

Il filo conduttore dello spettacolo è stato l’empatia: a partire dal confronto con le difficoltà delle relazioni tra umani, ma anche tra umani e animali, si è arrivati a toccare i temi della sopraffazione, della rabbia contro chi riteniamo diverso, del giudizio, della violenza di genere.

Tutto lo spettacolo è frutto delle idee e del lavoro corale dei ragazzi – racconta Maria Teresa Cesaroni, direttrice artistica e pedagogica del progetto – Noi operatori e operatrici, insieme al regista Michele Bandini, siamo stati solo un tramite: abbiamo proposto spunti di riflessione e li abbiamo aiutati ad affrontarli, ma la loro capacità di rielaborali e l’urgenza di riportarli al pubblico sono stati incredibili. Veder fiorire la loro consapevolezza è quasi magico.

Il progetto di Circo Sociale è stato avviato a Scampia nel 2015 e nel corso dell’anno scolastico 2023/2024 ha coinvolto 175 bambini e ragazzi e 50 tra genitori e insegnanti. Il Teatro Area Nord ne rappresenta il centro nevralgico, quella che i giovani partecipanti chiamano la loro “casa”, dove possono imparare le arti circensi, ma soprattutto a esprimere la loro unicità e bellezza, a gestire le emozioni e a stare insieme come una famiglia. L’iniziativa ha ricadute positive su tutto il quartiere: l’impegno e la passione dei giovani coinvolti sono diventati negli anni il simbolo di un cambiamento possibile, un esempio per tanti coetanei, ma anche per gli adulti.

Autore

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.