Bagnoli, No al commissariamento. Assemblea al parlamentino della X Municipalità

Manifestazione di precari, disoccupati e studenti per le vie di Bagnoli

municipalità occupataNapoli, 30 settembre – “Chi ha inquinato deve pagare”. Con questo slogan i manifestanti hanno percorso stamane le vie del quartiere di Bagnoli fino a raggiungere e ad occupare pacificamente, in assemblea, il parlamentino dell X Municipalità. Attimi di tensione e forti contestazioni all’indirizzo del presidente De Francesco finchè questi non ha deciso di accogliere la richiesta dei movimenti di riunirsi all’interno, in assemblea, tutt’ora in corso.

Studenti, disoccupati, precari e lavoratori affermano a gran voce il proprio No al commissariamento di Bagnoli. deciso dal Governo Renzi. No alle trivellazioni dei Campi Flegrei e allo sfruttamento indiscriminato del territorio dei Campi Flegrei. I manifestanti chiedono partecipazione attiva e di riunirsi in assemblea con periodicità. Chiedono di riappropriarsi degli spazi pubblici e di avere questa possibilità nella sede della Municipalità Bagnoli-Fuorigrotta.

Servizi per il quartiere, trasporti pubblici, opportunità di lavoro e sviluppo, spiagge disinquinate e per la collettività e non date in concessione ai privati, lotta al rumore. Queste le richieste negli interventi dei vari rappresentanti dei movimenti che si stanno alternando alla presidenza dell’assemblea.

“Chi ha inquinato deve pagare!” Presidio presso la X Municipalità in via Acate #Bagnoli – #NapoliTime

Posted by NapoliTime Quotidiano On Line on Mercoledì 30 settembre 2015

Lascia un commento

2 × 5 =