Primarie centrosinistra, conferenza stampa dei quattro candidati

Presentazione della campagna per le primarie presso la federazione provinciale del Pd Napoli

Primarie Pd NapoliNapoli, 22 febbraio – Si è svolta questa mattina presso la sede provinciale del Partito Democratico di Napoli, la conferenza stampa di presentazione della campagna per le primarie e dei quattro candidati che il prossimo 6 marzo si sfideranno fra loro: Antonio Bassolino, Antonio Marfella, Marco Sarracino e Valeria Valente.

Nel corso della conferenza stampa Venanzio Carpentieri, segretario provinciale Pd, ha annunciato la volontà di chiudere con “esperienze tristi del passato”. “Per questo – ha spiegato Carpentieri – abbiamo studiato un software capace di controllare che non si registrino casi di persone che votano più di una volta”. Carpentieri ha anche annunciato che ci sarà un confronto diretto tra i candidati prima del 6 marzo. Proprio i candidati, hanno risposto individualmente a margine della conferenza.

Bassolino, ha affermato: “Credo di poter fare di nuovo il sindaco di Napoli, come ho già fatto negli anni ’90. Io credo che in città abbiamo tanti problemi, ma che quello principale sia relativo alla legalità. Invito i napoletani ad andare a votare il 6 marzo, per scegliere il candidato che possa poi a giugno contrare de Magistris. Io posso farcela, per andare non tanto contro, ma oltre de Magistris. Per aprire una pagina nuova”.

L’oncologo Marfella, candidato alle primarie dal Psi, si è invece detto stupito di come manchi un confronto diretto fra i candidati. “Forse – ha affermato Marfella – qualcuno teme il confronto tra veteropolitica e chi invece ha idee precise su ciò che si deve fare per il futuro della città”.

Sarracino, segretario metropolitano dei Giovani Democratici, ha invece rivendicato l’appartenenza a una generazione nuova. “Siamo gli unici che hanno presentato un programma, a differenza di altri candidati. Stiamo uscendo con una proposta al giorno per la città, che è bloccata e che noi vogliamo sbloccare. Il fatto che siamo gli unici, in questo momento ad avere un programma, mi sembra già un buon motivo per votarci”.

La Valente ha infine rivendicato il fatto di avere un progetto per una nuova classe dirigente a Napoli. “Io – ha detto Valente – rappresento una generazione che ancora non ha avuto la sua occasione e oggi credo sia arrivato il tempo di prendersela. Altri l’hanno avuta e credo sia, dunque, giusto passare la mano. Dobbiamo impegnarci a a parlare di più di Napoli e meno di noi stessi”.

“Vogliamo metterci definitivamente alle spalle le tristi vicende del passato – ha dichiarato il segretario del PD Venanzio Carpentieri, proseguendo:  l’idea di sviluppare soluzioni informatiche che ci aiutino nel gestire la competizione ci ha condotto allo sviluppo di un applicativo per controllare l’esercizio del voto evitando che voti chi non ha diritto o che si possa votare più di una volta. Questo strumento ci sarà utile, inoltre, ad urne chiuse quando si darà luogo allo scrutinio, garantendo il completamento in tempi più rapidi di tutte le successive operazioni. Da qui in avanti continuerà ad essere massimo l’impegno dei partiti che fanno parte della coalizione.
Vogliamo – ha concluso Carpentieri – che questa occasione rappresenti un punto di inizio e fornisca lo slancio perché l’intera coalizione possa presentarsi nel migliore dei modi alla competizione elettorale del prossimo giugno.”

Tra oggi e domani appariranno i manifesti elettorali della coalizione per sollecitare i napoletani alla partecipazione, verrà incrementata l’attività che si sviluppa attraverso i social e si lavorerà per organizzare il confronto finale tra i quattro candidati.

Lascia un commento

17 − 6 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.