Crolla una palazzina a Torre Annunziata, 8 dispersi tra cui due bambini

Nessuno scoppio sentito dai vicini, i primi due piani erano interessati da lavori di ristrutturazione. Si indaga sulle cause

Torre Annunziata, 7 luglio – Si è sbriciolata accartocciandosi su se stessa. Una palazzina di 4 piani a Torre Annunziata è venuta giù intorno alle 6 lungo la litoranea, zona Rampa Nunziante. L’edificio costeggia la linea della Vesuviana che è stata prontamente interrotta dopo il crollo. Gli ultimi due piani hanno seppellito almeno 8 persone, due famiglie e una donna che viveva da sola.

I Vigili del fuoco sono giunti prontamente sul posto con unità cinofile e si scava anche con le mani. Secondo il sindaco della cittadina Vesuviana, Vincenzo Ascione risulterebbero due famiglie disperse “una composta da genitori e due bambini, un’altra da tre persone adulte”. Ma ci sarebbe anche un’altra donna che viveva da sola. I primi due piani della palazzina erano invece disabitati perchè oggetto di lavori di ristrutturazione.

I testimoni parlano solo di boato dell’edificio che crollava, nessuno scoppio è stato sentito. Probabile una connessione tra i lavori di ristrutturazione ed il crollo ma sulle cause è ancora preso per per dirlo. Sul posto ci sono polizia, carabinieri, vigili del fuoco, capitaneria di porto ed almeno quattro ambulanze.

Sul posto è arrivato anche il procuratore aggiunto della Procura della Repubblica di Torre Annunziata, Pierpaolo Filippelli per coordinare le indagini.

Lascia un commento