Comunali Napoli 2021, Bassolino: “Incredibile nessuno dica niente. Sulla data delle elezioni situazione assurda”

Il candidato sindaco Antonio Bassolino: “Noi avremmo dovuto votare all’inizio di giugno, mi sono candidato 5 mesi fa”

“È una situazione assurda e con sincerità sono impressionato dal silenzio pubblico, anche da parte dei media, sulla data delle elezioni. Noi avremmo dovuto votare all’inizio di giugno, mi sono candidato 5 mesi fa. Si è votato ovunque, dalla Spagna alla Francia, mentre solo in Italia le elezioni sono state spostate in autunno”. A dirlo Antonio Bassolino, candidato sindaco alle elezioni comunali di Napoli del 2021.

Molti cittadini mi hanno detto che era chiara la ragione del rinvio: il ritardo dei partiti nella scelta dei candidati. A Napoli questo rinvio è uno sperpetuo”, ha proseguito Bassolino parlando ai microfoni di Radio Crc. “A Palazzo San Giacomo non c’è più la testa per pensare alla città e – ha aggiunto – qui accadono 100 cose ogni giorno, prima c’è un sindaco e meglio è. Il sindaco si occupa delle questioni quotidiane come ad esempio le buche, avendo già svolto questo ruolo so bene di cosa si tratta. Serve manutenzione per il verde e i parchi, occorrono i piedi ben piantati a terra e gli occhi verso la direzione giusta. Il Comune è la vita di ogni giorno dei cittadini. È fortissimo – ha concluso Bassolino – il senso di abbandono ed è una cosa ingiusta per la nostra città perché ci sono cose che non richiedono soldi ma solo la volontà quando ci si sveglia la mattina”.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.