De Luca e Manfredi si dividono sui festeggiamenti del Capodanno nelle piazze

Il presidente della Regione Campania sta pensando a delle ordinanze per chiudere le piazze mentre per il sindaco di Napoli a Capodanno si festeggerà anche in piazza, tanto che il Comune ha approvato di recente una delibera per il concertone a piazza del Plebiscito

Sul tema dei festeggiamenti in piazza del Capodanno si registrano le prime divergenze tra il governatore della Campania Vincenzo De Luca e il sindaco di Napoli Gaetano Manfredi. Mentre De Luca pensa di emettere delle ordinanze per chiudere le piazze, a causa del Covid19, il primo cittadino è più propenso ai festeggiamenti all’aperto per evitare che le persone si assembrino al chiuso.

Capodanno in piazza? Sono assolutamente convinto che sarebbe meglio evitare occasioni di diffusione del contagio. Ovviamente valuterò nei prossimi giorni in base all’andamento dell’epidemia anche le decisioni da prendere”, ha affermato De Luca. “Per quel che mi riguarda – ha aggiunto – è bene evitare ogni occasione di diffusione del contagio. Ovviamente si può fare una valutazione anche di tipo diverso. Le feste in piazza possono limitare quelle al chiuso. Io sono convinto che non sarà così. Noi avremmo le feste in piazza e le feste al chiuso perché non è che la serata di Capodanno di ferma a mezzanotte”.

La preoccupazione di De Luca in particolare ricade sul fronte dei controlli: “Vorrei sapere a Capodanno chi è in grado di fare controlli delle mascherine o del green pass. È del tutto evidente che non è possibile controllare nulla. Non vorrei che per l’occasione di una festa dovessimo poi pagare un prezzo pesante per i mesi successivi”.

Di diverso avviso il sindaco Manfredi, che sembra ostentare tranquillità ed è più possibilista rispetto ai festeggiamenti in piazza. “Non credo che il presidente De Luca vorrebbe chiudere le piazze, anche perché se chiudiamo le piazze le persone si assembrano fuori. Noi adesso ci stiamo preoccupando, prima di arrivare al Capodanno, del Natale”, ha affermato nelle scorse ore Manfredi.

Abbiamo previsto sia la possibilità del Capodanno in presenza o solo ripreso in tv. Valuteremo l’andamento dei contagi e poi prenderemo decisioni appropriate. Abbiamo altre scadenze su turisti e stiamo lavorando su possibili nuove ordinanze. Nostra priorità è sicurezza e le scelte durante le feste saranno orientate in tal senso”, ha poi chiarito il primo cittadino facendo un po’ di retromarcia.

Lascia un commento

cinque × quattro =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.