Crollo nel Cimitero di Poggioreale, bare scoperchiate

Assessore Santagada: “Subito ripristino decoro e recupero salme”

Napoli, 5 gennaio 2022 – Un crollo è avvenuto nella notte nel cimitero di Poggioreale, a Napoli. Il cedimento, ha interessato l’ edificio di tre piani di una congrega in prossimità dell’ emiciclo della parte più antica del cimitero, Sarebbero circa 200 i loculi danneggiati dal crollo. Alcune bare sono state danneggiate e dei cadaveri sono fuoriusciti. Il crollo è stato scoperto intorno alle 6 dai custodi del cimitero, che hanno allertato la Polizia locale, intervenuta con alcune pattuglie. Vigili del fuoco e Protezione civile comunale sono al lavoro per la messa in sicurezza dei loculi danneggiati. I tecnici stanno accertando se esistano collegamenti tra il cedimento ed il vicino cantiere della linea 1 della Metropolitana.

“Siamo intervenuti prontamente per ripristinare il decoro e la salute pubblica. Ora occorre avviare il recupero dei resti delle salme per assicurare alle stesse degna sepoltura. Il cimitero monumentale di Poggioreale è interdetto fino a sabato così come le operazioni di polizia mortuaria che riguardano solo l’area del monumentale. Auspico che siano realizzate le operazioni di recupero dei resti per darne dignitosa sepoltura. Si tratta di cappelle appartenenti a confraternite che fanno capo alla Curia di Napoli. Ho chiesto che sia quanto prima collocato  un telo di copertura sulla parete crollata per il rispetto nei confronti dei defunti. La polizia locale ha comunicato che interverrà per l’apposizione dei cartelli. Si vigila sull’ area oggetto di sequestro in attesa delle indagini della magistratura. Un grande dolore mi accompagna in questo momento. Una ferita nel decoro e nell’immagine della città.  Un dolore composito, che somma in sé tanti aspetti tra cui il cordoglio dei parenti che hanno visto crollare i loculi in cui riposavano i propri cari che diventa un dolore corale della città”. Così Vincenzo Santagada assessore alla Salute, Verde con delega ai cimiteri del Comune di Napoli

Lascia un commento

quattro × quattro =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.