L’Università degli Studi di Napoli Federico II si mobilita per dire no alle guerre

Il 14 marzo studenti, docenti, personale amministrativo, scrittori e artisti, tutti insieme per promuovere un messaggio di pace in un periodo storico drammatico

Alle 10.30 flashmob sullo Scalone della Minerva e dalle 11, nell’Aula Magna Storica della sede centrale dell’Ateneo, letture contro le guerre. Gli studenti insieme al rettore Matteo Lorito invitano tutti a lanciare un grido per la pace attraverso brani, poesie, canti e musiche con la presentazione del Manifesto della Federico II.

Nell’Aula Magna Storica, con il Rettore e gli studenti, interverranno i docenti della Federico II Laura Lieto, nonché assessore al Comune di Napoli, e Andrea Graziosi. Alle letture scelte dai giovani federiciani si affiancheranno le interpretazioni degli artisti, nell’ordine degli interventi: Barbara Buonaiuto, Rosaria De Cicco, Marina Confalone, Sergio Dileo, Marco Zurzolo, Maurizio de Giovanni e della giovane studentessa e attrice Greta Esposito.

L’Ateneo è da sempre sede di scambi culturali e promotore di confronto e anche in questa occasione, con la massiccia partecipazione degli studenti soprattutto attraverso le associazioni studentesche, ha scelto di far sentire la propria voce nel nome della cultura.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.