Digitalizzazione, De Luca: “In 18 mesi la Campania sarà la Regione più sburocratizzata”

Il governatore ha presentato le iniziative messe in campo dalla Regione Campania in tema di semplificazione e digitalizzazione dei servizi

“In un anno e mezzo vogliamo essere la Regione pù sburocratizzata d’Italia. Ora facciamo passi importanti partendo dalla sanità e dalla burocrazia”. A dirlo il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, intervenendo quest’oggi a Palazzo Santa Lucia nel corso della presentazione delle iniziative messe in campo dalla Regione Campania in tema di semplificazione e digitalizzazione dei servizi, a partire dalla nuova app (‘Campania in salute’ è già disponibile sugli store di Android e Apple, ndr) e dal nuovo portale per prenotare le visite mediche specialistiche.

“Stiamo facendo un lavoro a 360 gradi su tutte le attività amministrative della regione. Da lunedì siamo partiti con l’app ed il portale web, consentendo ai cittadini di avere un rapporto rapido e fluido con il sistema sanitario. Tutto questo si unisce ad un lavoro che è in corso per sviluppare servizi territoriali sanitari e di telemedicina. L’app Campania in salute è stata già scaricata da circa 13mila persone mentre 556 sono le prenotazioni effettuate. Prevediamo che ci sarà una ricaduta straordinaria per questa iniziativa”, ha aggiunto il governatore.

Il servizio dovrebbe essere esteso anche ai privati che hanno servizi pubblici. “È progetto mastodontico perché dobbiamo ricordare che i soggetti privati accreditati in Campania nella specialistica sono circa 1000 e dovremo arrivare a tutti questi soggetti. Il progetto è già pronto, inizieremo a brevissimo. Non cambierà il rapporto tra l’utente ed il centro, ma cambierà la tecnologia che noi metteremo a disposizione, che ci consentirà con l’app e con il portale di avere un governo migliore e più attento sia della domanda che dell’offerta di questo settore che è nevralgico ed importante. Ci siamo poi inventati questo servizio che non ce l’hanno in tantissimi, che il nipote può prenotare per il nonno. Credo sia un grande segnale di civiltà”, ha dichiarato in merito Ettore Cinque, assessore regionale all’informatizzazione dei processi contabili e gestionali in ambito sanitario Ettore Cinque.

La sburocratizzazione sta interessando anche altri settori oltre a quello sanitario. “Dal 1 gennaio è partito il portale digitale sismico (il S.I.smi.CA) con la mappatura del territorio regionale. Abbiamo già mille pratiche evase con un risparmio di tempo incredibile per i professionisti. A breve partono le procedure on line su Via (Valutazione dell’Impatto Ambientale) e Vas (Valutazione Ambientale Strategica) sui pareri dell’assessorato ambiente”, ha affermato De Luca. Sul tema la dirigente Roberta Santaniello ha spiegato che “il lancio della piattaforma ha cambiato notevolmente il passo della parte realizzativa delle opere pubbliche e private in Campania, che con le autorizzazioni possono partire con i lavori previsti. Lo facciamo per rendere all’esterno semplice il lavoro”.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.