”Le 1000 Voci di Partenope”, comincia il viaggio nella musica partenopea dagli anni 70 ad oggi

5 appuntamenti nella Casina Pompeiana in Villa Comunale a Napoli

Inizia alla grande, il 7 febbraio, ”Le 1000 Voci di Partenope”, il viaggio nell’universo della vocalità al femminile nella musica partenopea dagli anni 70 ad oggi. Primo di 5 appuntamenti/evento in Casina Pompeiana nella Villa Comunale a Napoli, l’originale progetto Radio-live Act & Podcast ideato e condotto da Gabriella Rinaldi e Alfredo D’Agnese per Napolidaorainpoi, ospiterà la cantante Teresa De Sio, alla vigilia dell’ ultima data del suo tour “Teresa canta Pino” che si terrà a Napoli nella settimana successiva.

Ospiti fissi dello show saranno: Rosanna Iannacone “The Queen”, radio Dj e voce tra le più affermate della radio italiana che curerà una serie di incontri con artiste partenopee “non cantanti”; l’attrice e regista Maria Cinzia Mirabella, nel personaggio di DJ Cicerchia, influencer ed artista emergente meglio nota come la “Trend setter dei Quartieri” e la bailaora de Flamenco Dominga Andrias.

Nel corso delle serate, Rinaldi & d’Agnese, incontreranno le voci femminili che hanno animato la scena musicale partenopea dagli anni 70 ad oggi e con il pubblico presente in sala, tra musica, interviste, video, con il contributo di esperti del settore (dj, musicisti, critici musicologi), proveranno a tracciare una mappa sull’evoluzione, la storia ed i percorsi artistici dei personaggi femminili che di volta in volta saranno ospiti nelle diverse puntate.Tra le artiste che hanno già aderito all’invito per i prossimi appuntamenti ci sono: Fausta Vetere, Katres, Pietra Montecorvino, M’Barka Ben Taleb, Maria Pia De Vito.

Ogni ospite sarà inoltre invitato ad “adottare” uno o più brani tratti dal repertorio dell’Archivio Storico della Canzone Napoletana raccordando il proprio percorso artistico con i brani scelti.

L’evento verrà registrato in audio dal vivo per realizzare un podcast i cui contenuti in parte saranno disponibili  liberamente in rete e sui social, in parte invece saranno accessibili al pubblico attraverso una piattaforma di crowdfunding che sarà resa nota a breve.

Gli eventi in programma godono del Patrocinio dell’Assessorato al Turismo e Cultura del Comune di Napoli nell’ambito delle attività di promozione della Casina Pompeiana ASCN che ospita l’Archivio Storico della Canzone Napoletana della RAI.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.