Scuola, gli studenti in piazza a Napoli: “Siamo il futuro che si ribella”

Ragazzi chiedono interventi su tasse e trasporti

Napoli, 19 novembre 2021 – Studenti in strada anche a Napoli in occasione della giornata di mobilitazione che si è svolta in diverse città d’Italia. La manifestazione è partita da piazza Garibaldi. Gli studenti, uniti sotto lo slogan ‘Siamo il futuro che si ribella’, chiedono “soprattutto a seguito della pandemia, risposte concrete da parte della governance di scuole e Università, così come dalle istituzioni a partire dalla Regione Campania”. “Quanto fatto fino ad oggi non è assolutamente sufficiente a garantire a tutti il ritorno in sicurezza a scuola e nelle Università – affermano Zidan Shehadeh, dell’Unione degli Studenti Napoli, e Cristina Trey di Link Napoli-Sindacato Universitario – soprattutto in un contesto dove questo diritto non era pienamente garantito nemmeno prima della pandemia”.

Gli studenti puntano il dito anche contro il Governo accusato di essere “sordo” ai loro bisogni perché – affermano – “nella Legge di Bilancio non c’è nemmeno un euro per noi e per il nostro futuro. Crediamo che non ci sia nessuna ripartenza per scuole e Università se non si tengono in considerazione le istanze degli studenti e le risposte necessarie per andare incontro ai loro bisogni, rendendo le Università dei luoghi realmente accessibili e attraversabili da tutti”.

Lascia un commento

quattro + dodici =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.