A Paestum la prima Esposizione Internazionale Felina

Per la prima volta nella città dei Templi arriva l’esposizione felina internazionale “Paestum Cat Show”: un evento importante, gioioso ed emozionante, promosso dall’ANFI, l’Associazione nazionale Felina Italiana – Sezione Campania, in programma sabato 30 aprile e domenica primo maggio 2022, presso l’Ex Tabacchificio “Saim”

Due giorni di Expo in cui poter ammirare i gatti più belli, rari e affascinanti del mondo, dal gigante e maestoso Maine Coon, al magico Orientale, dal nudissimo Sphynx, al dolcissimo British, per non parlare delle razze a pelo lungo per antonomasia come il Persiano, il Ragdoll ed il Sacro di Birmania. Non solo pelo lungo però, perché in mostra ci saranno anche il felino Bengala che ricorda il suo cugino leopardo asiatico e il Blu di Russia con i suoi occhi verde smeraldo.

“Saranno due giorni di pura bellezza e raro fascino. Soprattutto sarà un’occasione per poter rivivere il piacere dell’incontro, dopo anni di distanziamento – sottolinea Fernanda Dalila Longo, presidente ANFI Campania e organizzatrice della kermesse, coadiuvata dal segretario ANFI Campania Giosuè Cerrato – Sarà possibile assistere al lavoro dei giudici di gara, confrontarsi con gli allevatori sulle razze o semplicemente trascorrere un week end diverso rispetto ad altri. Soprattutto il pubblico non potrà perdere i best in show pomeridiani alle ore 15:00, con due eventi speciali in cartellone per entrambi i giorni: sabato special Bengal e domenica seminario sulla salute del gatto”.

L’esposizione, manifestazione ufficiale del “Libro genealogico del gatto di razza”, nasce sotto l’egida ANFI e FIFe (Fédération International Féline). L’iniziativa di Anfi Campania è tesa ad incrementare la cultura, la conoscenza e la salvaguardia delle varietà di razze feline, disciplinando l’allevamento del gatto e promuovendo il benessere, lo sviluppo, il miglioramento, la tutela e la conservazione di tutte le razze e varietà. Imparare a conoscere il gatto, quindi, oltre i pregiudizi e i vecchi clichè secondo cui sarebbero animali incapaci di affezionarsi alle persone.

Una gara di bellezza che vedrà come giudici Fabio Brambilla, Luigi Comorio, Flavia Capria e Hana Klein. Per vincere titoli i gatti saranno confrontati con lo standard di razza, definiti in Italia dal Disciplinare del Libro Genealogico del Gatto di Razza del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.