Ischia, 90 milioni per la ricostruzione post terremoto

Legnini presenta i progetti, almeno metà parte entro l’anno

Ischia, 11 aprile 2023 – Novanta milioni di euro per la ricostruzione ad Ischia: è questo l’ammontare degli interventi messi in campo per i comuni di Casamicciola, Lacco Ameno e Forio, colpiti dal sisma del 2017, e che costituiscono la dotazione finanziaria di tre ordinanze firmate oggi dal commissario straordinario Giovanni Legnini.

I provvedimenti comprendono 20 progetti con interventi per i nove edifici scolastici danneggiati dal terremoto (per complessivi 45 milioni di euro circa), per la riparazione e messa in sicurezza dei municipi dei tre comuni, di due cimiteri oltre ad altri edifici pubblici per 4,5 milioni di euro circa; previste anche opere di contrasto al dissesto idrogeologico per altri 15 milioni di euro circa.

Tra le opere programmate quelle per lo storico Osservatorio Geofisico di Casamicciola e per il complesso museale di Santa Restituta a Lacco Ameno. Le tre ordinanze erano già pronte per lo scorso novembre ma l’alluvione di Casamicciola ne ha rallentato l’emanazione; si tratta di provvedimenti speciali adottati utilizzando per la prima volta il potere derogatorio aggiuntivo che nel 2022 il legislatore ha attribuito al commissario. C’è una forte semplificazione nelle procedure di affidamento dei servizi tecnici e dei lavori, con la possibilità di ricorrere a procedure negoziate ristrette, nel rispetto dei principi di trasparenza, economicità, tutela della salute, dell’ambiente e dei diritti dei lavoratori. “Faremo tutto il possibile per avviare almeno la metà dei 20 interventi previsti nelle tre ordinanze speciali entro quest’anno, prevalentemente in autunno. Nel frattempo continuano anche gli interventi post-frana e già da questa settimana apriranno nuovi importanti cantieri a Casamicciola e negli altri comuni dell’isola”, ha affermato Legnini.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.