Ciclabile Fuorigrotta e Soccavo, la Giunta comunale approva il progetto per l’estensione

“Si tratta di circa 10km di nuova infrastruttura”, ha spiegato l’assessore alla mobilità Edoardo Cosenza

Approvato da parte della Giunta comunale di Napoli il progetto di fattibilità tecnica ed economica per l’estensione della rete ciclabile cittadina nel quadrante nord-occidentale Fuorigrotta-Soccavo. “Il progetto – si legge in una nota – risponde agli obiettivi del Pnrr di collegare stazioni ferroviarie e sedi universitarie”.

Ad essere coinvolte dal progetto le stazioni della Circumflegrea di Soccavo, le stazioni di Fuorigrotta e, in particolare, la stazione Mostra. Le stazioni Campi Flegrei e Cavalleggeri, nonché la stazione della linea 6. La nuova rete ciclabile collega i siti dell’Università Federico II di piazzale Tecchio, di via Claudio e di Monte Sant’Angelo. Il nuovo tratto verrà realizzato in continuità con il tratto di ciclabile già esistente e raggiungerà la sede universitaria di Agnano, oltre a estendersi su via Diocleziano e via Giulio Cesare.

“L’Amministrazione, in linea con il Piano urbano della mobilità sostenibile, intende investire sull’estensione della rete ciclabile in un quartiere che ospita importanti sedi universitarie e numerose infrastrutture a carattere metropolitano come lo stadio Maradona, la sede Rai, l’istituto motori del Cnr, la Mostra d’Oltremare, serviti dal sistema delle reti cittadine della metropolitana”, spiega l’assessore alla Mobilità del Comune di Napoli Edoardo Cosenza.

Si tratta di circa 10 km di nuova infrastruttura – prosegue l’assessore – per la cui realizzazione sono disponibili le risorse a valere sul decreto Ciclovie e sul Pnrr. Complessivamente il Comune di Napoli, nell’ambito della Missione 2 del Pnrr dedicata al rafforzamento della mobilità ciclabile, ha a disposizione circa 10 milioni di euro per realizzare entro il 2026 non meno di 35 km di ciclabili. Un grande investimento in mobilità sostenibile. Un ringraziamento va alla X Municipalità per i suggerimenti”.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.