Napoli-Roma, al San Paolo i tifosi romanisti in assetto di “guerra”

Petardi, fumogeni e cori razzisti fanno da cornice al big match

Settore ospitiNapoli, 10 marzo – A seguito dell’incontro Napoli-Roma disputatosi ieri sera al San Paolo, il telecronista Sandro Piccinini, commentando quanto accaduto nel corso della partita, ha dichiarato: “Si parla tanto di cori, di discriminazione territoriale, ma non si fa nulla per punire i bomboni che esplodono al San Paolo, incredibile”.

Si fa presto a titolare che i tifosi napoletani siano generalmente i più facinorosi in occasione di trasferte, ma i video che circolano nel web, realizzati direttamente dai supporters giallorossi, mostrerebbero una realtà leggermente diversa rispetto a quella che viene comunemente raccontata.

Il videoclip in questione, mostra l’ingresso dei tifosi della Roma in un vero e proprio assetto di “guerra”, con tanto di petardi, fiaccole, e cori razzisti della solita solfa come “Odio Napoli, noi non siamo napoletani. Vesuvio lavali col fuoco”. Dalle immagini è possibile osservare molto chiaramente che, il lancio dei petardi ha inizio proprio dal settore ospiti, pochi minuti dopo l’ingresso nello stadio.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.