Premio Letterario NapoliTime: “A un passo da te – Sincronizza il battito!” di Marcello Affuso e Jessica Mastroianni

I due scrittori si sono conosciuti su internet e si sono incontrati per la prima volta, dopo tre anni di lavoro, alla presentazione del loro romanzo

passo-da-teMarcello Affuso e Jessica Mastroianni sono i due autori di “A un passo da te. Sincronizza il battito!” edito da Linee Infinite Edizioni con cui concorrono al Premio Letterario NapoliTime, un libro concepito su internet con cui i due giovani autori hanno dato un nuovo significato al mondo del web, andando oltre le apparenze e conducendo il lettore a guardarsi dentro e confrontarsi poi con il mondo.

Quante volte ad ognuno di noi è capitato di accorgersi di essere stato tanto cieco da non notare che ciò che disperatamente cercavamo era proprio lì, tanto vicino da non riconoscerlo? A volte non è necessario viaggiare lontani per trovare un porto sicuro accogliente e che ci conforti, bisognerebbe imparare a guardare più vicino, a scorgere con rinnovata curiosità chi è da sempre al nostro fianco, ad un passo da noi.

I due giovani autori propongono un libro sperimentale nato dal web e che esplora l’animo umano. Indagano ogni singola espressione di gioia, tristezza, inquietudine, speranza, sentimenti che come un tornado ruotano all’unisono nella mente dei giovani protagonisti, poco più che adolescenti ai primi passi nel mondo degli adulti.

Sono alla ricerca della propria identità, del proprio futuro, decisi a crescere e lasciarsi alle spalle la dolce routine della scuola, l’unica costante certa che li ha cullati fino alla maturità. I sentimenti espressi tra le pagine di questo libro non potranno lasciare indifferenti gli studenti concorrenti al Premio Letterario NapoliTime. In questo libro si parla di loro, di tutti i ragazzi che si apprestano a scoprire cosa faranno da grandi.

“A un passo da te. Sincronizza il battito!” va incontro alla voglia di mostrare il volto creativo e costruttivo del web. Il libro di Marcello Affuso e Jessica Mastroianni è il frutto della potenza di internet, la dimostrazione che lo spazio non esiste e che l’amicizia non ha confini. Il loro progetto è nato per gioco, così come la loro amicizia è nata per caso sulla Rete, senza badare alla distanza fisica.

Per i coautori, internet ha rappresentato un luogo di incontro, come il bar all’angolo dove fare quattro chiacchiere, o una panchina in un parco per conoscersi meglio ma anche la propria camera riservata e accogliente in cui confidarsi i sogni e mettere insieme le idee per poterli realizzare. “A un passo da te. Sincronizza il battito!” è il loro sogno divenuto realtà, è la scoperta dell’altro, l’espressione delle loro emozioni, è la voce delle loro anime che in armonia si sfiorano, si scrutano e si legano fino ad intrecciarsi, sincronizzando il battito del loro cuore, come suggerisce il titolo.

“Il nostro libro rappresenta un sogno che prende forma diventando realtà, – affermano i due autori – è la dimostrazione che, con un po’ di determinazione, nulla può essere un limite: né la distanza, né gli ostacoli, né il confronto con una persona completamente diversa da te, niente! Speriamo di poter essere un buon esempio, di incoraggiare gli studenti che incontreremo a perseguire sempre i propri obiettivi, far capire loro come utilizzare il web, sfruttarlo a proprio favore, anziché bruciare le giornate inutilmente sui social per spiare cosa fanno gli amici.

In questo contesto ci sentiamo prepotentemente coinvolti perché NapoliTime è un quotidiano on line che vive grazie al web, ad internet, ad un mondo che ci ostiniamo a chiamare virtuale. Cresce grazie ad un esercito di utenti che con un click apre la propria finestra sul mondo. Un mondo estremamente reale, tangibile, fatto di persone, di uomini e di donne, di gente onesta quanto bugiarda, di truffatori quanto ingenui, di chi ha voglia di progettare e costruire e di chi distrugge e disfa con il solo scopo di soddisfare il proprio ego. Internet è solo una diversa forma di espressione e comunicazione della nostra società.

Sinossi:

Lo stridere delle ruote sull’asfalto scivoloso. La pioggia che cade incessantemente. Buio. Silenzio.
L’inizio e la fine si confondono nella stessa notte. È trascorso un anno da allora e gli echi del passato continuano a risuonare imperterriti. Gli esami di maturità sono appena terminati per Cristian e Valentina.

Due storie parallele, le loro vite, unite da un assurdo e beffardo destino, i cui fili si sfiorano costantemente senza toccarsi mai davvero. Si accarezzano, si cercano, si perdono, ma non s’incontrano. Non ancora, è troppo presto…e loro potrebbero non essere pronti. Lui gioca con le proprie illusioni per non cadere nel pozzo senza fondo della realtà. La traveste da fantasia per avere la meglio e non farsi schiacciare.

Lei, invece, è una sognatrice con i piedi per terra ma in perenne bilico. Finge di avere una forza che non ha per non soffocare nella solitudine. Quella solitudine imposta dal mondo per chi non ha abbastanza coraggio di farsi strada da sé.

Li aspetta un lungo viaggio attraverso i confini della ragione e, solo una volta vinta l’estenuante battaglia contro il nemico più terrificante che esista, la mente umana, potranno finalmente respirare aria pura e godere di un brivido di felicità.

Libri in concorso alla II^ Edizione del Premio Letterario NapoliTime:

Tullio De Piscopo al Premio Letterario NapoliTime. E’ “Tempo” di regalare un sorriso!

D’Errico alla II^ Edizione del Premio Letterario NapoliTime con: “Camorra. Confessioni inedite di Mario Perrella, boss-pentito del rione Traiano di Napoli”

Premio Letterario NapoliTime, Francesca Costantino si presenta agli studenti napoletani con: “I figli di Baal. La guida rossa”, il primo volume della trilogia urban fantasy

Mistero, storia e musica al Premio Letterario NapoliTime con “I custodi della rivelazione” di Gennaro Castaldo, in arte Gene R. Seesign

“Poeti di mandorla amara” di Maria Antonietta D’Onofrio al Premio Letterario NapoliTime, parla al cuore della gente

“La vita dentro” al Premio Letterario NapoliTime: Liliana Nigro ci condurrà per mano alla scoperta delle emozioni che le esperienze ci regalano

“Il ghigno del Potere” di Elio Serino al Premio Letterario NapoliTime. Un giallo “veloce” che punta il dito sul degrado civile e l’arroganza dei poteri

Al Premio Letterario NapoliTime “Anche Dio lavora… e noi non gli mettiamo i contributi”, il racconto inchiesta di Antonio Armenante

Lascia un commento

15 + 11 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.